Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da www.sodaliziolazio.com.

È neccessario aggiornare il browser.

Fuorigioco - Ieri alle 11:18

Andy Capp: una satira a sfondo sociale

La striscia umoristica di Andy Capp fu creata dal geniale Reg Smithe il 5 agosto 1957. Fumetto di satira a sfondo sociale. Fu pubblicata per la prima volta per il quotidiano inglese Daily Mirror e inizialmente doveva essere destinata solo al pubblico inglese, ma fu tanto il successo che venne esportata in tutto il mondo. Infatti Andy Capp è stato ospitato in oltre 1.700 testate di tanti nazioni differenti e tradotto in 17 lingue toccando 48 paesi e 250 milioni di lettori. In Inghilterra invece, anche se gli altri quotidiani chiesero di poter ospitare le sue strisce, lui nel corso della sua carriera decise di rimanere fedele al Daily Mirror. Un bell’esempio di fedeltà! Verrebbe da dire: ”Ben fatto Andy!”  In Italia questa striscia fu chiamata Carlo e Alice e fu pubblicata per la prima...
Passione foto - 21 Aprile 2017 alle 13:07

Vecchie foto della storia biancoceleste

Un nostro associato ci ha regalato delle vecchie immagini della S.S. Lazio, che condivideremo con tutti voi, postandole sul nostro sito. La grande storia della S.S. Lazio 1900.
Polisportiva S.S. Lazio - 20 Aprile 2017 alle 21:22

La S.S. Lazio Calcio Femminile sconfitta nella finale di Coppa Italia

La partita che valeva almeno mezza stagione si è giocata a Rocca Priora. In uno stadio molto bello, tra gli alti rilievi dei Castelli Romani, infatti, si è giocata la finale di Coppa Italia di C tra la S.S. Lazio C.F. e la Real Colombo. Sugli spalti, la netta maggioranza Laziale, ha sostenuto le ragazze fino all'ultimo secondo del recupero ed ha applaudito la squadra a fine partita. Il freddo che sta colpendo in questi giorni l'Italia, non ha di certo risparmiato la cittadina della provincia romana che ha visto, nello stadio Montefiore, due squadre pronte a tutto per contendersi l'ambito trofeo. Le ragazze di Mister Lepori e della presidente Elisabetta Cortani, forse per colpa dell'emozione, hanno purtroppo perso la gara per 2 a 0. Un vero peccato, considerando che le biancocelesti ad inizio...
Fuorigioco - 20 Aprile 2017 alle 13:03

Un disco ed un concerto per gli Statuto

Ben 25 anni fa mi imbattei in una cassetta che conteneva, su di un lato, i Garbage (che ignorai totalmente) e su l’altro gli Statuto con il loro album dal titolo “Zighidà” che iniziai ad ascoltare con molto interesse. Era un suono nuovo, sapevo poco del modernismo a quei tempi e quel poco che conoscevo lo avevo appreso sulle pagine della rivista Supertifo, insomma non molto!. Ascoltando quella vecchia cassetta, subito fu evidente che le sue canzoni erano una delle più bella dell’altra: “Piazza Statuto” dedicata al ritrovo mods torinese, “Ragazzo Ultrà” omaggio ai ragazzi delle curve, primi nel nostro paese a “sdoganare” un argomento sempre trattato con sufficienza e spesso con acredine, l’ironica “Abbiamo vinto...
Calcio d'angolo - 19 Aprile 2017 alle 09:32

Calcio e musica: i Vanilla Muffins

Svizzera terra del buon cioccolato, orologi e dei bei paesaggi , mai avrei pensato che questa terra avrebbe partorito una band di musica oi! Chiamata Vanilla Muffins. Band dal suono molto stradaiolo che ricorda molto l’originario street punk della terra d’albione. Un suono veloce melodico dolce come ricorda la loro definizione di sound che è sugar oi! Una ricetta semplice fatto come ricorda un loro slogan di musica oi! Fatta in casa nel periodo post punk condito di calcio e hooliganismo. Infatti i Vanilla amano molto il calcio e le gradinate soprattutto quello proveniente dall’Inghilterra e respirano il tutto a pieni polmoni, a detta di Colin Brandle, il leader e voce chitarrista della band sono molte le squadre tifate o per cui comunque provano simpatia. Prima di tutto il Basilea, città natale del...
Civis Romanus sum - 18 Aprile 2017 alle 10:13

Fato o casualita'?

Comunque un destino infame quello di questo Pz Kpw VI Tigre. Dall'essere ritratto nel febbraio 1944 nell'acquarello di questo pittore-soldato tedesco (faceva parte di una serie esposta ad una mostra al Vittoriano e la data riportata era febbraio 1944)... a finire incendiato a cannonate dagli Alleati... nello stesso luogo qualche mese piu' tardi il pomeriggio del 4 giugno 1944 . Via Prenestina angolo via Alberto da Giussano. Massimo Castelli
Calcio d'angolo - 17 Aprile 2017 alle 09:12

15 aprile: il giorno del ricordo a Liverpool

15 aprile del lontano 1989 si consuma in Inghilterra la più la grande tragedia del calcio inglese quando 96 persone tifose del Liverpool FC persero la vita. Fin da subito si capì che la causa di tutto ciò era da ricercare nell’organizzazione dell’evento che con la complicità delle forze dell’ordine fece si che questa strage avvenisse. Il processo che ne seguì non contribuì del tutto a far piena luce sull’accaduto “facilitata” dagli insabbiamenti e altro ad opera della polizia stessa che cercarono negli anni successivi di nascondere le proprie responsabilità, addossando tutte le colpe ai tifosi dei Reds versione che fu subito usata dai vari tabloid nazionali come il The Sun. I familiari e i tifosi Reds tutti, negli anni, hanno sempre lottato e...
Tribuna Tevere il Sodalizio - 15 Aprile 2017 alle 19:06

Santa Pasqua 2017

Tanti auguri ai nostri associati e a tutti i tifosi Laziali. Un augurio speciale a tutti coloro che stanno vivendo una fase difficile della loro vita.
Moviola - 15 Aprile 2017 alle 09:07

Era la Santa Pasqua del 1937

... e la S.S. Lazio per facilitare l'affluenza allo stadio dei propri tifosi decise di spostare l'inizio della gara contro il Toro di mezz'ora. In maniera che i suoi tifosi potessero passare tranquillamente il pranzo pasquale in famiglia per poi recarsi allo stadio e sostenere i colori biancocelesti. La grande Storia della S.S. Lazio 1900
Calcio d'angolo - 14 Aprile 2017 alle 16:13

Un quartiere: la sua gente, la sua musica, la sua squadra

Molti clubs hanno un nutrito seguito di fans non solo per le vittorie sul prato verde ma, soprattutto, grazie a ciò che li “circonda”come letteratura, cinema, musica e quartieri cittadini che ospitano le varie compagini calcistiche. Questo è il caso degli Hibs è così Leith il quartiere che da quasi sempre ospita l’Hibernian ha sempre avuto il suo fascino sia perché è il porto di Edimburgo sia perché il degrado del quartiere prima degli anni ‘80 ha ispirato gli scritti di un certo Irvine Welsh che da un quartiere fumoso, fatiscente, con un alto consumo di droga, disoccupazione, povertà, zona di prostituzione è riuscito a trarre l’ispirazione per dei libri che si sono dimostrati dei veri capolavori della nuova narrativa scozzese…...