Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da www.sodaliziolazio.com.

È neccessario aggiornare il browser.

Tribuna Tevere il Sodalizio - Oggi alle 18:07

Una Triste e brutta storia.

Una storia che solo chi la ha vissuta la può raccontare. Fine inverno del 2006, arrivano  voci che Chinaglia vuole “riprendersi” la Lazio. Personalmente non feci caso subito a questa notizia, mi avvertì Fabrizio ,all’epoca uno dei responsabili della Curva nord. Non diedi molto “peso” alla veridicità della notizia, ma purtroppo per me Laziale “antico” di vecchie generazioni solo sentire il nome di Chinaglia  mi mandava al manicomio in senso buono. Venivamo da due anni di gestione del nuovo presidente, la persona che già “decantava” che stavamo in “coma” e lui ci aveva salvato. Si scordava però di dire sempre, che anche grazie all’aiuto della tifoseria lui aveva  potuto entrare in possesso della...
Vecchi spalti - Oggi alle 07:56

Quel giorno maledetto

Un nostro associato ha trovato questa vecchia foto del derby Paparelli, in un cassetto di casa. Ce l'ha girata per condividerla con tutti i tifosi biancocelesti. Per ricordare ...
Annunci Flash - Ieri alle 07:48

Milan - Lazio

La Lazio è in semifinale di Coppa Italia, dopo aver eliminato in trasferta il Milan di Inzaghi. Pioli incredibilmente decide di abbandonare il consueto modulo e fa scendere in campo i biancocelesti con il 4-3-1-2. Berisha è schierato al posto di Marchetti a guardia della porta. In difesa, torna Konko e si vede il neo-acquisto Mauricio, a centrocampo, accanto Biglia e Cataldi c’è Onazi. Parolo è il trequartista mentre Klose e il giovane Keita sono le due punte. I rossoneri sono privi degli infortunati Bonaventura ed El Shaarawy, ma Inzaghi schiera il tridente Cerci-Pazzini-Menez. Probabilmente pensa di mettere in difficoltà una Lazio rimaneggiata, anche per scelta tecnica. Però come qualche volta accade nei campi di calcio, le riserve, quelli che giocano di meno, ci mettono il...
Moviola - 27 Gennaio 2015 alle 13:16

Quando la SS Lazio scendeva in campo a Milano ...

 e in campo c'era Giorgio Chinaglia. Era il 21 aprile del 1974.
Polisportiva SS Lazio - 27 Gennaio 2015 alle 12:57

Due anni fa l'ultima sconfitta

Era gennaio e faceva freddo. Anzi, freddissimo. Roma si preparava a una nevicata spettacolare che sarebbe arrivata da lì a pochi giorni. Era il 13 gennaio 2013 per l’esattezza. Lazio – Montesilvano 1-2. L’ultima sconfitta sul campo delle biancocelesti (non considerando lo 0-6 a tavolino contro il Napoli) risale a poco più di due anni fa, strabiliante a dir poco, se si considera che mai nessuna squadra in Italia maschile o femminile che sia, ha raggiunto un record così particolare. Quella era un’altra Lazio siamo d’accordo ma sulla sua strada c’era già il Montesilvano. Come ci sarà il 22 febbraio prossimo e chissà, in coppa Italia. La squadra di D’Orto per ora continua a vincere, con le big e le juniores, grazie a un gruppo che nelle...
Vecchi spalti - 25 Gennaio 2015 alle 14:02

Per concludere sulla maglia: la storia.

 Stagione 1981/82 anni “bui” per i nostri colori sociali, squadra in serie B, per la prima volta sulle maglie biancocelesti appare lo “sponsor” . Tonini una azienda alimentare perlopiù specializzata in grissini. Le mute erano realizzate dall’Adidas, dopo due stagioni cioè nel 1982/83, la nostra società puntava ad un “rinnovamento” che comportasse il ritorno alla serie A e anche un “restyling “d’immagine. Il Presidente Gian Chiaron Casoni “laziale” vero, prese contatti con L’azienda di Nicola Racuglia di Pescara. Questa azienda già conosciuta in quegli anni per il marchio “NR”, una delle poche aziende Italiane che faceva da baluardo appunto del “made in Italy”. Anche in quella...
Vecchi spalti - 25 Gennaio 2015 alle 10:54

Lazio-Milan e la maglia...

Per molti sarà stata una gioia, personalmente è stato un "Soffrire nel vedere" lo sfoggio di una maglia che mi riporta indietro nel tempo,....nomi di stadi ormai dimenticati: "Sinigallia di Como"," Ballarin" di Sanbenedetto, "Zaccheria" di Foggia,"Comunale"di Pistoia,"Cibali di Catania,"Romagnoli"di Campobasso,"Sada" di Monza,"Zini" di Cremona,"Ossola" di Varese,"Comunale" di Arezzo,"Comunale" di Cava de Tirreni, "Braglia" di Modena, "Grezar" di Trieste, "Iacovone" di Taranto,"Garibaldi" di Pisa,"DellaVittoria" di Bari, "La Fiorita di Cesena,"Via del Mare di Lecce,"Celeste" di Messina,"Adriatico" di Pescara......e altri stadi che...
Moviola - 23 Gennaio 2015 alle 13:42

La SS Lazio e l'Adidas

Una vecchia immagine della SS Lazio Primavera, nella stagione 1981-82, con sponsor Adidas. Grazie per la foto a Mauro De Angelis, centrocampista biancoceleste
Tribuna Tevere il Sodalizio - 22 Gennaio 2015 alle 13:28

Cosa e' per noi quella maglia con l'aquila stilizzata

La maglia con l’aquila stilizzata sul petto. La indossò la SS Lazio in due stagioni, erano due campionati in cui militavamo nella serie cadetta. Due annate belle e difficili, come lo erano quei campi in cui vedemmo giocare quell’ indomita casacca. Difficili perché qualche stadio in cui giocammo aveva la curva fatta di pochi grigi e tristi gradoni, ma belli perché quella era l’atmosfera del nostro calcio, del nostro tifo, del nostro mondo. Furono due campionati terminati con due successi, il primo con la promozione in Serie A ed il secondo con una salvezza ottenuta con i denti e con il cuore, nell’ostile città di Napoli. A ripensarci oggi sembra di vedere un lungo film, fatto di tante immagini che evocano ricordi indelebili. Ricordi di una SS Lazio che marciava compatta...
il regista - 22 Gennaio 2015 alle 11:27

Un bel film sui tifosi

Diretto da Olli Waldhauer e Farid Eslam, "Istanbul Unite" è un film che parla, in maniera intelligente, delle più importanti tifoserie della città turca. Si tratta in un lungo viaggio al seguito dei tifosi di tre squadre di calcio di Istanbul, cioè Galatasaray, Fenerbahçe e Besiktas. Si parte cercando di definire con precisione l'idea che c’è alla base di ogni gruppo, della loro identità, del loro fanatismo e dell'odio che è sempre esistito tra questi gruppi di tifosi radicali. Il film, nel suo scorrere, però mostra come questi tre gruppi di tifosi rivali hanno inaspettatamente unito le forze trovando una forma di cameratismo, che ha dato appunto il titolo di Istanbul Unite alla pellicola, per protestare contro il governo durante le proteste...