Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da www.sodaliziolazio.com.

È neccessario aggiornare il browser.

calcio d'angolo - Oggi alle 15:50

4 maggio 2015, il ricordo del Grande Torino

Un abbraccio con tutto il cuore alla grande famiglia granata. LAZIO e TORINO!!!! il meglio del calcio italiano ed io ho avuto questo dono. GRAZIE Vincenzo D'Amico
Polisportiva SS Lazio - Oggi alle 07:27

I Lazio Marines vincono il derby

Da primi in classifica ed imbattuti, tutte le gare hanno alla vigilia quell'alone di tregenda, quel pensiero latente: "Pensa se oggi succede l'impensabile e noi, favoriti, perdiamo..." Sulla carta la gara presentava un netto vantaggio per i nostri, primi in tutte le classifiche che contano nel football, primo attacco, prima difesa, primi, primi, primi... ma si sa', i derby hanno una loro vita fuori dai numeri. I Grizzlies erano un avversario di tutto rispetto, che aveva messo in difficoltà i Marines all'inizio della gara d'andata, inoltre recuperavano giocatori importanti in difesa; una difesa che aveva giocato con tenacia gli incontri fin qui disputati ed aveva lottato e tenuto in gara gli orsi anche nell'ultima uscita contro i Dolphins. Dal canto nostro, la settimana di preparazione era...
Annunci Flash - Oggi alle 07:23

Atalanta-Lazio

Ieri la Lazio ha preso un solo punto, nella corsa per un posto nella prossima Champions League contro l'Atalanta BC a Bergamo. I avversari cercavano dei punti vitali per la loro permanenza nella massima serie e hanno giocato con determinazione, è arrivato un pareggio, più utile a loro che a noi, ... grazie a Marco Parolo che ha realizzato una rete davvero bella. La Lazio incredibilmente ha accantonato il solito 4-3-3 per un 4-2-3-1. Marchetti era il portiere con Basta (a destra) e Radu (a sinistra) come difensori laterali e Ciani con Mauricio, al centro. I due  centrocampisti centrali difensivi sono stati Cataldi con Parolo, mentre Mauri è stato il trequartista. Candreva e Felipe Anderson erano le ali e Keita è stato l'attaccante centrale. Berisha, Strakosha, Braafheid, Cavanda, Novaretti,...
Foto - Ieri alle 05:49

La SS Lazio a Bergamo

Campionato di Serie B 1980-81 La SS Lazio, con la casacca Adidas, affrontava a Bergamo l'Atalanta. Nella foto il capitano di allora Alberto Bigon
Annunci Flash - 02 Maggio 2015 alle 08:23

La Lazio Primavera vince la Coppa Italia

La Lazio Primavera riesce a ribaltare il risultato e ad aggiudicarsi la Coppa Italia di categoria. Ieri allo Stadio all'Olimpico il mattatore della contesa è il fantasista greco\australiano Christopher Oikonomidis, autore della doppietta che stende i nostri avversari. Simone Inzaghi schiera sul terreno di gioco la sua squadra con il modulo 4-3-3: Guerrieri; Pollace, Mattia, Prce, Seck, Murgia, Pace, Verkaj, Tounkara, Palombi e Oikonomidis. I biancocelesti  riescono a conservare la coccarda tricolore sul petto, impiegando solo minuti per sbloccare il risultato. Su assist di Palombi, Oikonomidis di sinistro realizza la sua prima importantissima rete dell’incontro. Ma non basta per aggiudicarsila vittoria, il risultato dell’andata era di 0-1 e così continuano ad attaccare a testa bassa,...
calcio d'angolo - 01 Maggio 2015 alle 10:44

La SS Lazio ai tempi della Tonini

Prima giornata “casalinga” della stagione 1981-82, la SS Lazio di Castagner, D’Amico e Badiani  affronta  la Spal in campo neutro a Terni. E’ un sabato pomeriggio, ci sono tantissimi tifosi Laziali al seguito, il lunghissimo striscione Eagles’ Supporters fa bella mostra di sé nel settore ospiti dell’impianto che ospita generalmente le gare delle fere rossoverdi. A noi quel giorno presenti nella città umbra ci attende una grande novità. Per la prima volta nella sua lunghissima storia, sulla casacca biancoceleste c’è uno sponsor. Una scritta rossa pubblicizza la "Tonini".  Molti non gradiscono che quei colori compaiano sulla nostra vecchia maglia celeste con i bordini bianchi, che ricorda molto da vicino quella dello scudetto del...
Annunci Flash - 30 Aprile 2015 alle 07:35

Lazio-Parma

La Lazio torna a giocare in casa dopo soli tre giorni, per affrontare il Parma ultimo in classifica. Pioli opta per il solito modulo, si rivede, dopo tanto tempo il francese Ciani in difesa e torna titolare Parolo in mediana; Cataldi gioca centrale al posto di Ledesma che aveva poco convinto nella sua ultima apparizione. In attacco, il solito trio Candreva e Felipe Anderson esterni, e Klose al centro. E’ una partita brevissima, dura solo sedici minuti. In questo breve arco temporale, i biancocelesti demoliscono il Parma e rimandano la festa scudetto della Juventus. La prima rete è di Parolo con un tiro terrificante da fuori area, un destro che Mirante può solo vedere insaccarsi nella sua porta. Tre minuti raddoppia Klose,  che pur non essendo al meglio della condizione, riesce a mettere il suo nome sul...
Vecchi spalti - 29 Aprile 2015 alle 08:52

Quella rete in rovesciata

8 febbraio 1987, la SS Lazio affrontava il Parma, campionato di Serie B. Il pallone arriva al centro della difesa dei ducali, Paolo Mandelli sembra sbucare dal nulla, rovesciata spettacolare e palla in rete. Poi di corsa sotto la Nord. Con questa immagine ingiallita dal tempo, vogliamo ricordare quel Lazio-Parma e quel piccolo-grande attaccante.
calcio d'angolo - 28 Aprile 2015 alle 08:18

Quelli cresciuti ascoltando 90' minuto

Pochi giorni fa ci ha lasciati Livio Forma una delle ultime voci di Tutto il calcio minuto per minuto” una trasmissione, se così si può chiamare … visto che è prima di tutto uno dei simboli più rappresentativi del calcio di una volta, uno dei cronisti della vecchia scuola, voce bella nel “timbro” e soprattutto per l’adrenalina e calore che emanava pari ad altre voci sacre come il grande Ciotti e l’immenso Ameri e molti altri. La trasmissione nacque nel lontano ’59 e molti cronisti hanno dato il proprio contributo a renderla un capolavoro che ancora oggi resiste malgrado le pay tv; un prodotto molto mediocre e inferiore rispetto all’emozione che i cronisti davano e danno via radio ma che viene preferito da molti perché supportate dalle immagini. Noi...
Annunci Flash - 27 Aprile 2015 alle 08:13

Lazio - Chievo Verona

Non abbiamo giocato una buona partita ieri e così è arrivato solo un pareggio, anche se abbiamo avuto maggiore possesso della palla, non siamo riusciti a vincere contro il Chievo. Gentiletti, Djordjevic, de Vrij, Parolo, Biglia, Cavanda e Catladi non erano disponibili, così la formazione di Pioli, ancora una volta, è stata  un 4-3-3 che cambiava in un 4-5-1 quando Felipe Anderson e Candreva tornavano nella zona di centrocampo. I biancocelesti sono scesi in campo con questa formazione: Portiere: Marchetti, terzino destro Basta, a sinistra: Radu, difensori centrali: Mauricio e Novaretti. centrocampista di destra Onazi, di sinistra Lulic, centrocampista centrale in qualità di centrocampista difensivo e trequartista: Ledesma, punta centrale Klose,  ala destra Candreva a sinistra Felipe...