Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da www.sodaliziolazio.com.

È neccessario aggiornare il browser.

Passione foto - Ieri alle 12:56

Veterani in tribuna in quel di Firenze

Uno stadio stracolmo ( e si giocava in trasferta ), lo striscione Veterani posizionato in tribuna e la nostra SS Lazio con i suoi campioni che si allena di fronte ai suoi tifosi. Sembrano passati secoli ! Riprendiamoci la nostra SS Lazio !
Calcio che passione - 20 Aprile 2014 alle 18:59

Un racconto calcistico ...pasquale

Al sole di Boedo, dietro l’ombra delle foglie degli alberi che ingentiliscono i marciapiedi, il cappello di Carlos Gardel, elegante nel completo scuro e camicia bianca, spunta dalla porta d’ingresso dell’ “Esquina Homero Manzi”. Quasi nascosto, ma capace di attirare l’attenzione e focalizzare lo sguardo, così come la sua voce ha ipnotizzato e ammaliato generazioni intere. “Mi Buenos Aires querido cuando yo te vuelva a ver, no habrá más pena ni olvido”. Mio caro Buenos Aires, quando tornerò a visitarti, non ci sarà più dolore ne dimenticanza. Carlos Gardel intonava questo tango, pensando alla sua zona: Almagro. Ai vicoli del suo tanto amato “arrabal”, parola che significa sobborgo. Quante volte Gardel...
Annunci Flash - 19 Aprile 2014 alle 21:20

Lazio-Torino

La cosa più importante di questa partita, giocata il sabato prima della Pasqua, è stata ancora una volta vedere gli spalti dello Stadio Olimpico deserti per la contestazione ( sacrosanta ) dei tifosi Laziali verso chi gestisce la SS Lazio patrimonio cittadino, come fosse una ditta di pulizie. La mancanza cronica di tifosi presenti sulle gradinate però anche questa volta è stata sottaciuta da molti giornalisti, commentatori, opinionisti e compagnia cantante che hanno preferito non commentare. Non si sa mai, avranno pensato, meglio non schierarsi apertamente… Ma i tifosi della Lazio non sono così e imperterriti hanno lasciato solo il giocattolaio con il suo giocattolo. Tornando alla partita, nel primo tempo Lazio e Torino si sono equivalse, giocando una gara a viso aperto e cercando...
vecchi spalti - 19 Aprile 2014 alle 08:52

Aspettando Lazio-Torino

Come ieri a Vecchi Spalti, il programma radiofonico dell'Associazione Sodalizio ( FM 88.100 ), vogliamo ricordare un vecchio gemellaggio quello tra i tifosi biancocelesti e quelli granata. Ieri con dei ricordi, oggi con una vecchia foto, che ci ha inviato Luca, dei vecchi Eagles Granata. Oggi tutti a Ponte Milvio per ...ascoltare alla radio la partita
Passione foto - 18 Aprile 2014 alle 13:31

Casacche e calciatori biancocelesti

Arne Selmosson e Lorenzo Bettini stagione 1955-56
Calcio che passione - 18 Aprile 2014 alle 13:25

Il derby piu' importante nella storia della citta' di Bristol.

Ormai non si sentiva più puzza di gas da anni. Quattro per la precisione. Da quando nel 1986 Eastville aveva chiuso definitivamente i battenti inghiottendo in un vuoto senza ritorno le sue aiuole dietro le porte, la sua pista per cani, e la celebre Tote, covo e simbolo dei tifosi del Bristol Rovers. I pirati si erano trasferiti al Twerton Park, locato in un sobborgo della cittadina termale di Bath, piena di edifici neoclassici e palazzi in stile Georgiano. Un esilio che costringeva ogni sabato i loro sostenitori a percorrere trenta chilometri di strada per assistere alle partite “casalinghe” della squadra di Gerry Francis. Correva la stagione 1989/90 di terza divisione inglese, e la lotta per il primato in classifica, vide il duello fino alla fine, dei due club di Bristol in un derby lungo un intero...
Moviola - 17 Aprile 2014 alle 13:21

La grande medaglia d'oro del Re vinta dalla Lazio

Il podismo inizia a diffondersi in Italia negli ultimi anni dell’800 e coloro che lo praticavano, iniziavano ad aumentare anno dopo anno. Infatti il 29 dicembre 1896, nacque l’ Unione Pedestre e solo pochi mesi dopo si riuscì ad organizzare anche il primo campionato italiano di podismo, che si disputò il 31 ottobre 1897 a Torino.  Ma la “febbre” del podismo sarebbe arrivata presto anche a Roma, nella città eterna. E’ Il 21 maggio del 1899, quando a Villa Pamphili si gareggia sui 120 metri, Luigi Bigiarelli un bersagliere che aveva combattuto quattro anni prima ad Adua,  arriva primo vincendo la medaglia d'oro ma soprattutto il titolo di Campione del Lazio. Il primo seme da cui poi germoglierà una della società sportive più importanti e gloriose...
calcio d'angolo - 16 Aprile 2014 alle 08:03

Il Grande Torino ricordato da un'iniziativa molto interessante.

Il Grande Torino, il leggendario squadrone degli Invincibili, che fu vinto solo dal fato in quel di Superga il 4 maggio 1949, verrà ricordato da un’importante iniziativa organizzata dai popolari supertifosi Pino “Strega” e Diego “el Condor”, in collaborazione con la divisione Servizi Cimiteriali del Comune di Torino. Pino e Diego hanno organizzato una visita guidata (e gratuita) all’interno del Cimitero Monumentale di Torino, dove sono presenti alcuni siti di eccezionale importanza legati al Grande Torino; da ricordare il monumento creato dall’Arch. Cappellari, la tomba della famiglia Ossola, la storica nicchia commemorativa e, soprattutto, le emozionanti cellette dove riposano molte delle 31 vittime della tragedia aerea avvenuta 65 anni fa, tra le quali Valentino Mazzola, capitano...
Tribuna Tevere il Sodalizio - 15 Aprile 2014 alle 13:03

Giustizia

Giustizia   Associazione Sodalizio Biancoceleste
Moviola - 15 Aprile 2014 alle 13:01

15 aprile 1989 per non dimenticare

Prima di parlare dell'inizio credo sia giusto partire dalla fine. Dal momento in cui 96 tifosi hanno lasciato questa terra avvolti dai colori di quella bandiera che tante volte ha sventolato per loro a scrivere idealmente nel vento l'orgoglio del popolo che rappresentava. La bandiera con il “Livebird”, uccello mitologico metà cormorano e metà aquila. Per tutti la fenice della Mersey. Quella fenice che sembrò chiudere le sue ali e posarsi leggera sulle bare di tutte quelle vittime innocenti, come a fermare in un caldo abbraccio la passione di una vita. Ma il legame con la squadra non si spezza neppure nel culto della sepoltura. Chi resta, fissa simboli e momenti come tributo alla memoria per gli sfortunati che non ci sono più. Come elemento identificativo del loro passaggio sulla...