Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da www.sodaliziolazio.com.

È neccessario aggiornare il browser.

Moviola - Oggi alle 09:04

Il piu' grande di tutti

Ottobre del 1937, Silvio Piola ripassa gli schemi di Viola, allenatore biancoceleste. La Lazio deve affrontare l'altra squadra cittadina e niente deve essere tralasciato. Classe e umiltà! La grande Storia della S.S. Lazio 1900
Polisportiva S.S. Lazio - Ieri alle 09:24

Una storica vittoria per le Ladies del Calcio Gaelico biancoceleste

Nel giorno del suo 2771° Anniversario, Roma ospita una rassegna internazionale di prestigio. Si è svolta, infatti, dalle 8:30 alle 18 di Sabato 21 Aprile la prima tappa del Campionato Centro-Est Europeo di Calcio Gaelico. La Lazio, orgogliosamente, è stata l'organizzatrice dell'evento ed ha portato in campo sia la squadra maschile sia la squadra femminile. Le avversarie erano tra le altre Padova, Monaco, Berlino, Vienna e Varsavia. Gli incontri, disputatisi al Tre Fontane, hanno deliziato il pubblico durante tutta la splendida giornata romana. Veniamo alla Lazio. I ragazzi hanno disputato un buon torneo, nonostante le due sconfitte nel girone e la conseguente eliminazione dalla corsa alla finale. Il girone, vedeva i biancocelesti affrontare le due più forti: Vienna e Varsavia, che per la cronaca sono...
Moviola - 21 Aprile 2018 alle 09:21

Correva l'anno 1933

Dopo una parita combattuta la S.S. Lazio aveva la meglio su un coriaceo Padova. La grande Storia della S.S. Lazio 1900
Tribuna Tevere il Sodalizio - 19 Aprile 2018 alle 08:06

Lo porti " uno striscione" a Firenze

Trasferta di Firenze, negli anni passati era considerata la più facile, scrivo degli anni settanta /ottanta dove la " geografia" del calcio ti insegnava che era la trasferta più vicina dalla nostra Urbe. E questa trasferta ogni Laziale ha sempre partecipato, negli anni della nostra "giovinezza" ci dava anche un po' fastidio , perché si presentavano tanti tifosi che poi non ritrovavamo in trasferte lontane... ma era la "voglia" giovanile di dimostrare tutto , come credo succede nel pensiero oggi ai tifosi laziali giovani. Eppure in quel di Firenze , storicamente la tifoseria Laziale ha espresso sempre la sua "follia"nel portare gli striscioni ...e scrivo per la mia generazione, dall'inizio anno 74/75 con la stoffa blu con la scritta ultras , o in una domenica di...
Calcio che passione - 18 Aprile 2018 alle 17:08

Ireland one, England neill

Non me lo ricordavo. O meglio, non mi sembrava che fossero già passati trent’anni. Trent’anni sono tanti, pure troppi, un terzo della nostra vita a essere molto ottimisti. E’ stato un quadretto appeso al Murrays di Dublino, in O’Connell Street, a farmi tornare in mente quel piccolo folletto infaticabile che con un perentorio colpo di testa parve eludere 800 anni di ingerenze inglesi. E a quel punto, colto da santifica visione, nell’immanente aroma di tostatura del malto d’orzo, ho dipanato la memoria, allontanandomi da quel frammento d'azione, per tornare a recuperarlo appieno e non solamente nell’oblio del suo compimento. Nella successione di porzioni la scena iniziale si apre con un uomo smilzo, composto e vagamente rassegnato che sta pescando dentro un torrente...
Bravo chi legge - 17 Aprile 2018 alle 16:58

Storie maledette, l'altra faccia del calcio

Quando pensiamo alla vita dei calciatori è facile immaginare vite da favola, fatte di cospicui conti in banca, di belle donne, di abiti firmati e di auto di lusso. Nella stragrande maggioranza dei casi questo stereotipo corrisponde alla verità, eppure non è sempre così. E’ arrivato in libreria un libro che invece ci porta a scoprire il lato oscuro, ma forse più umano del gioco del calcio. L’autore è Remo Gandolfi e si intitola “Storie maledette, l’altra metà del calcio”. E’ una galleria di racconti in cui viene narrata la vita non solo sportiva di tanti idoli calcistici. Qualcuno è molto famoso, come il temibile terzino argentino Tarantini, il talentuoso Francisco Marinho, il dottore del calcio per antonomasia quel Socrates che giocò...
Tribuna Tevere il Sodalizio - 16 Aprile 2018 alle 01:14

Una coreografia non facile per chi ha qualche anno in piu'...

Tribuna Tevere , un settore particolare da sempre, un' idea di cercare una " colorazione" per un derby. Una scritta semplice da comporre da Sodalizio a SS Lazio , con dieci bandiere che racchiudevano i nostri simboli della SS Lazio dal 1900 fino ad oggi. Molto semplice , forse se avevamo 30 anni di meno, a parte qualche figlio o amico di nostri associati,la media di età  per chi teneva un semplice stendardo con lettera e bandiera andava a superare i 50 anni circa, per una serata siamo tornati quasi ragazzi, anche se poi la stanchezza dei propri anni si fà  sentire. Il ringraziamento va a tutti i nostri associati , che nonostante gli anni  hanno "riscoperto" una vecchia " malattia". Il ringraziamento verso tutta la tribuna Tevere , sopratutto a chi sta nel parterre, per...
Calcio d'angolo - 15 Aprile 2018 alle 18:45

Ci sara' un orologio ad Anfield che segnera' per sempre le 15:06 del 15 aprile 1989.

Prima di parlare dell'inizio è giusto partire dalla fine. Dal momento in cui 96 tifosi hanno lasciato questa terra avvolti dai quei colori che tante volte avevano sventolato per loro scrivendo idealmente nel vento l'orgoglio del popolo che rappresentavano. Il "Livebird”, la fenice della Mersey, (uccello mitologico metà cormorano e metà aquila), sembrò chiudere le sue ali e posarle leggere sulle bare di tutte quelle vittime innocenti, come a fermare in un caldo abbraccio la passione di una vita. Ma il legame con la squadra non si spezza neppure nel culto della sepoltura. Chi resta, fissa simboli e momenti, aderendo al tributo per gli sfortunati che non ci sono più, riepilogando l'appartenenza al cuore di un club davanti alla tenue luce di una candela. I cancelli...
Polisportiva S.S. Lazio - 15 Aprile 2018 alle 18:31

Con una giornata di anticipo la S.S. Lazio Calcio Femminile 1969 vince il campionato

Con una giornata di anticipo la SS Lazio Femminile è matematicamente promossa! Un immenso grazie a mister Giampiero Serafini orgogliosa di tutti voi”. Riteniamo giusto iniziare l’articolo con la dichiarazione a caldo del Presidente della S.S. Lazio Calcio Femminile 1969 dopo la partita contro il Pomezia terminata con un pareggio che sancisce definitivamente il primato in classifica delle ragazze biancocelesti. La Lazio femminile scende in campo con diverse assenze per infortunio di Bassotti, Grassi, Latini, Gallone e per l’indisponibilità di Di Paolo. Al loro posto vengono aggregate alla squadra due ragazze della primavera: Sparapani e Papalia. Tutto avviene nel primo tempo, quando la squadra di casa passa in vantaggio senza però che questo abbatta il morale delle...
Moviola - 14 Aprile 2018 alle 12:16

Una rete di Flamini

La Lazio batteva il Genoa 3-1 grazie anche ad una rete di Enrique Flamini, argentino di Rosario, calciatore di grande spessore. Con la maglia biancoceleste collezionò 283 presenze complessive. Nella foto, correva l'anno 1950.