Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da www.sodaliziolazio.com.

È neccessario aggiornare il browser.

Tribuna Tevere il Sodalizio - Ieri alle 19:42

Una serata Laziale ed internazionale

Mercoledì sera, allo Scholars Pub nel cuore di Roma, la Lazio Calcio Gaelico ha festeggiato la Coppa Italia LGFA conquistata dalla squadra femminile sabato contro le venete della Venetian Leonesses. Con il risultato di 2 gol e 3 punti contro i 2 gol e 2 punti delle ragazze del nord-est italiano, le Ladies si sono imposte nello Stadio “Briani” di Rovigo alzando al cielo l’ambita Coppa. Ecco, quindi, che la sezione da il giusto omaggio alle proprie ragazze rendendole assolute protagoniste di una bella serata passata tra canti e birre in un pub internazionale che ha dato la possibilità a molti ragazzi stranieri di conoscere questa bellissima realtà. Tra una chiacchiera ed un’altra e tra una foto ed un’altra con il presidente Sergio Corsini, le ragazze, i ragazzi del maschile...
Calcio d'angolo - 07 Dicembre 2016 alle 14:21

Nein zu Rb: la battaglia dei tifosi tedeschi contro il calcio senza passione

La storia del RB inizia quando ha acquisito il titolo del SSV Markranstadt nel 2009. Dietrich Mateschitz, il fondatore della Red Bull, realizza il suo sogno di aggiungere un club tedesco al suo impero calcistico. A differenza del Red Bull Salisburgo e dei New York Red Bulls, però, alla squadra tedesca fu proibito di includere uno sponsor nel suo nome ufficiale. Così Mateschitz trovò una scappatoia:  chiamò il suo club RasenBallsport Leipzig. Quindi … RB Leipzig Lipsia.  E' stata  la prima di molte incredibili mosse per aggirare le norme infinite che proteggono il calcio tedesco. Forse il più grande colpo è stato il modo in cui la Red Bull risolto il “problema” del controllo della tifoseria sul club. Quasi tutti i club in Germania devono rispettare la...
Fuorigioco - 06 Dicembre 2016 alle 18:23

Il nuovo disco degli Stones

Una doverosa premessa: nella lunga ed interminabile sfida tra Beatles e Rolling Stones, abbiamo sempre preferito il gruppo di Liverpool. Tanti i motivi, non solo strettamente musicali. Insomma a dirla tutta gli Stones non sono mai stati ai vertici della nostra personale classifica musicale. Però in questi ultimi giorni è uscito il loro nuovo album. Chi immaginava cose già sentite, soprattutto da un gruppo con all’attivo tantissimi albums, è rimasto piacevolmente deluso. Sì perché gli Stones hanno fatto un disco di grande livello, un ottimo lavoro dal sapore antico. Pensare poi che sembra sia stato registrato in tre giorni eseguendo le cover di dodici vecchi brani di ottimo blues di Willie Dixon, Howlin' Wolf, Little Walter, Magic Sam, Otis Rush, Jimmy Reed, Little Johnny...
Polisportiva S.S. Lazio - 05 Dicembre 2016 alle 13:25

Le ragazze della S.S. Lazio Calcio Gaelico Ladies vincono la Coppa Italia

Sabato passato al Comunale “R. Briani” di Buso in provincia di Rovigo, in un pomeriggio dal clima molto irlandese,  le “aquile” della S.S. Lazio Calcio Gaelico e le “leonesse” si sono giocate la finale della Coppa Italia. Un trofeo ambito ed importante. Vista l’importanza della posta in palio le ragazze delle due compagini hanno iniziato la contesa, studiandosi ed evitando di commettere passi falsi. Al 22’ le biancocelesti hanno spezzato l’equilibrio realizzando un punto grazie a Carrie Cuenca. Da questo punto in poi la gara si è sbloccata e le ragazze in biancoceleste hanno iniziato a portarsi in attacco, cercando il punto del raddoppio. Ad inizio del secondo tempo, la supremazia biancoceleste si è, finalmente, concretizzata grazie al goal realizzato...
Moviola - 03 Dicembre 2016 alle 10:41

La partita della combattivita' estrema

“Partita dello slancio e della combattività estrema”: così un quotidiano definiva il derby romano a metà degli anni quaranta. Questa però è un immagine del 1937. Guardate quanti uomini con opposte intenzioni attorno a Masetti che ha bloccato la palla a poca distanza dalla linea bianca. Camolese è finito in fondo alla rete, Riccardi è a terra vicino al portiere avversario, Piola con la sua “zampata” di sinistro, dietro Allemandi che salta alle spalle del compagno Fusco. Busani a destra arriva troppo tardi per prendere parte alla mischia. Echi lontani di uomini di valore, uomini pronti a tutto per la causa biancoceleste!
Moviola - 01 Dicembre 2016 alle 21:37

Il derby dominato

Il 21 aprile viene celebrato il Natale di Roma, anticamente era chiamato Dies Romana, venne citato per la prima volta da Varrone, che scrisse che Romolo avrebbe fondato la nostra città in quel giorno del 753 a.C., non a caso infatti da questa data in poi deriva la cronologia romana, la cosiddetta Ab Urbe condita, ovvero "dalla fondazione della Città", che conta gli anni a partire dalla sua fondazione. Il 21 aprile del 1948 era una bellissima giornata di primavera, bella come solo lo sanno essere certe giornate romane, la gente usciva per una passeggiata, per andare a pranzare in qualche osteria, ma tanti erano quelli che avevano scelto un'altra meta ed avevano preferito recarsi allo Stadio Nazionale. Il motivo è presto detto: si giocava il derby! I tifosi biancocelesti erano...
Moviola - 30 Novembre 2016 alle 17:58

Incidenti al derby

Molti i contusi di Roma-Lazio”, riportava un quotidiano sportivo. Oggi rileggendolo, dopo più di sessant’anni, viene subito da pensare a dei furibondi incidenti tra le opposte tifoserie. Bombardati come siamo da norme sempre nuove e incomprensibili che dovrebbero rendere gli stadi più sicuri e da giornalisti sempre pronti a dipingere i tifosi come la sola ed unica causa dei mali dal calcio. Qui però non si parla di tifosi, ma di calciatori. Avete letto bene, si tratta proprio di calciatori. Sembra una cosa così strana, abituati come siamo agli attuali calciatori professionisti, con le loro acconciature americane, le loro modelle senza cuore, la loro ricerca dell’ingaggio migliore, i loro scarpini multicolori in stile natalizio (intonati con i tempi, verrebbe da dire),...
Moviola - 29 Novembre 2016 alle 18:01

La rete da antologia di Vivolo al derby

Pasquale Vivolo fu un grande colpo di mercato della S.S. Lazio. Eravamo negli anni cinquanta.  L’attaccante nato a Bracciano il giorno della Befana del 1928 con la maglia della Juventus ha fatto benissimo: in quattro campionati colleziona sessantasette presenze e mette a segno trentuno reti. Ma non solo, con la squadra bianconera vince due volte il campionato e la Coppa Italia. Il 26 ottobre 1952 arriva anche  la convocazione con la Nazionale e al suo esordio segna il goal del pareggio nella partita contro la Svezia che si disputa a Stoccolma. Nell'estate del 1953, Vivolo arriva alla Lazio, grazie ai settanta milioni che Costantino Tessarolo versa nelle casse della società bianconera. Un acquisto che è un boato che scuote il calcio mercato di quell’anno. Un grande campione arriva a Roma! E i...
Vecchi spalti - 28 Novembre 2016 alle 17:03

La tribuna tanti anni fa

Domenica 7 febbraio del 1937, la S.S. Lazio affronta allo stadio del P.N.F. il Bologna. E' un incontro di cartello, si sfidano due delle migliori realtà del calcio di quegli anni. Questi sono i tifosi biancocelesti che in tribuna seguono con trepidazione le vicende dell'incontro. Un muro compatto.
Calcio d'angolo - 27 Novembre 2016 alle 12:25

Il saluto della Kop a Gerrard

Gerrard, nato Reds nel sobborgo popolare di Huyton, una volta disse: “Io gioco per Jon-Paul”. Jon-Paul era suo cugino, era uno dei 96 corpi morti schiacciati nel disastro dell’Hillsbourough. Una triste storia. Dopo una settimana passata pensando al pomeriggio di sabato, al momento di dire addio alla nostra bandiera in campo. Di solito il mio viaggio verso Anfield, da anni,  è pieno di eccitazione e di attesa per quelle ore da passare con gli amici di una vita, con chi mi ha accompagnato fedelmente nel corso degli anni. E sono stati tanti gli anni. Ma pensavo che sarebbe stata anche l’ultima volta che avrei visto Steven Gerrard giocare. Un giocatore che adora il club e la gente per cui gioca, un ragazzo di qui con la fede per il Liverpool Football Club che fa parte di lui. Come noi,...