Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da www.sodaliziolazio.com.

È neccessario aggiornare il browser.

<< Indietro - Home - Calcio che passione - 24 Ottobre 2013 alle 08:53

Conosciamo i nostri avversari: Apollon Limassol

Alla fine del 1953, un gruppo di giovani appassionati aveva un sogno e un obiettivo: la fondazione di un'associazione sportiva con finalità nazionali e sportive cercando di promuovere la formazione atletica e le competenze sociali dei suoi giovani componenti. Il 14 aprile 1954 l'assemblea generale di questi membri con in testa il loro leader Christakis Pavlides, propone la fondazione di una associazione atletica denominata " Apollon Limassol ".

L'assemblea approva la proposta e quindi,  in questo giorno, nasce l’Apollon. Il primo consiglio di amministrazione del gruppo include : Charalambos Lymbourides ( segretario ) , Andreas Psyllides ( cassiere ), Antonakis Fourlas ( consigliere ), Melis Charalampous ( consigliere ), Andreas Theoharous ( consigliere ), Andreas Aggelopoulos ( consigliere ) e Kostas Panayiotou ( consigliere ).

La squadra di calcio viene creata sotto le direttive di Antonakis Fourlas e iniziò a giocare solo contro le altre squadre di quartiere. Questa rivalità cittadina portò subito al risultato di ottenere l’iscrizione di nuovi membri che aumentarono a ritmi veloci. Per questo motivo si decise di inviare una lettera alla CFA (Cipro Football Association ), in data 23 marzo 1955, per ottenere l’ingresso dell’ Apollon nella federazione calcistica di Cipro. Il 16 ottobre 1955, finalmente la CFA incluse l’ Apollon nel campionato nazionale di 2° divisione.


Nel suo primo anno di vita, l’Apollon ottenne ben otto sconfitte in otto partite giocate nella seconda divisione cipriota. Davvero un povero risultato ! Ma ben presto le cose cambiarono infatti nella stagione 1956-1957, l’Apollon vinse prima il gruppo regionale diseconda divisione e successivamente, dopo i play-off fu promosso in prima divisione.


Questo avvenne nel 1957 e da allora l’Apollon ha sempre militato nella prima divisione di Cipro. Nel corso della sua storia, l’Apollon ha vinto tre campionati (1991, 1994 e 2006), sette Coppe di Cipro (1966, 1967, 1986, 1992, 2001, 2010 e 2013 ), una Supercoppa cipriota ( 2006) e ha ottenuto anche alcune partecipazioni di grande successo nelle competizioni europee, vincendo diverse partite importanti e, allo stesso tempo, ottenendo il rispetto di molti prestigiosi club europei di calcio .

Emblema della squadra rappresenta l' olimpionico Dio Apollo dalla mitologia greca. Apollo era considerato il dio del sole, della poesia e della musica. I colori della squadra sono il blu e il bianco. Essi rappresentano i colori della bandiera greca, infatti la creazione della squadra è stata subito collegata con le lotte del popolo cipriota per l'unificazione con la Grecia.

Le casacche in trasferta sono bianche e in casa blu.

 


Quest’anno si è qualificata per l’ Europa League,  il 22 maggio 2013, quando l’Apollon ha vinto di nuovo la Coppa di Cipro dopo tre anni ( l'ultima vittoria fu nel 2010), battendo in finale per 1-2 i rivali dell’AEL Limassol al Tsirion Stadium nei tempi supplementari, ottenendo così la settima Coppa di Cipro nella storia del club. I tifosi dell’ Apollon che sono generalmente molto esigenti e fedeli hanno celebrato la vittoria della loro Coppa nazionale festeggiando per  un’intera settimana. Da questa importante vittoria  è stato staccato il biglietto per l’Apollon Limassol per giocare nell’ Europa League 2013-2014.

Il capitano Giorgos Merkis ha implorato suoi compagni di squadra di non riposare sugli allori dopo essersi assicurati una prestigiosa vittoria in casa, per 2-0 contro l' OGC Nice, nella prima tappa dei  play- off 2013-14 dell’ UEFA Europa League. Gli uomini di Christakis Christoforou erano solo considerati come dei possibili outsider, ma quando nel secondo tempo l’ attaccante argentino Gaston Sangoy ha realizzato una doppietta portandoli in vantaggio, il sogno della qualificazione era a portata di mano. Restava però da giocare la gara di ritorno !

La settimana successiva l’ Apollon si è recato a Nizza e il sogno si è avverato. L’Apollon ha perso solo per 1-0 con l’ OGC Nizza e si è qualificato nella fase a gironi di Europa League per la prima volta nella storia della squadra. Dove ha trovato Lazio, Trabzonspor e Legia Varsavia.

 



La sua rosa prevede questi calciatori :

portieri:
23 Isli Hidi ( Albania ) - 31 Michalis Fani -83 Bruno Vale ( Portogallo)

difensori :

5 Bojan Markovski ( Skopjie ) - 13 David Rojas Mena ( Colombia ) - 16 George Merkis ( Cipro ) - 18 Ovidiu Liviu Dananae ( Romania ) - 21 Jose Catala ( Spagna ) - 27 Angelis Charalambous ( Cipro ) - 55 Christos Karypidis ( Grecia )

centrocampisti :

6 Marcos Gullon Ferrera ( Spagna ) - 8 Andreas Stavrou ( Cipro ) - 12 Stefan Costel Grigorie ( Romania ) - 14 Camel Meriem ( Francia ) - 26 Fotis Papoulis ( Grecia ) - 25 Marios Stylianou ( Cipro ) - 48 Charalambos Kyriakou ( Cipro ) - 56 Rachid Hamdani ( Marocco ) - 77 Dimitris Froxylias ( Cipro ) - 88 Giorgios Basiliou ( Cipro ) - 97 Andreas Fragkos ( Cipro )

Attaccanti :

9 Roberto Garcia ( Spagna ) - 10 Gaston Sangoy ( Argentina ) - 11 Alex Konstantinou ( Cipro ) - 15 Eze Vincent Okeuhie ( Nigeria ) - 19 Abragam Guie Gneki ( Costa d'Avorio ) - 20 Bertrand Robert ( Francia ) - 92 Daniel Haber ( Canada )


Il capitano della squadra è il numero 16 George Merkis e il vice capitano è il numero 10 Gaston Sangoy. Nella sua formazione ci sono elementi d’eperienza come Camel Meriem ( ha giocato a Sochaux, Bordeaux, Marsiglia, Monaco ) Bertrand Robert ( ha giocato in squadre francesi ), Marcos Gullon ( al Villarreal per molti anni), Roberto Garcia ( prodotto del vivaio del Real Madrid) e il pericoloso attaccante Gaston Sangoy che ha segnato i due gol della squadra nelle prime due partite nella fase a gironi.

 


Risultati nel nostro gruppo :

Apollon 1-2 Trabzonspor

Legia 0-1 Apollon

Staff tecnico :

Allenatore Christakis Cristoforou

Vice allenatore Simos Tarapoulouzis

Allenatore dei portieri Giorgio Nikolaou

Preparatore atletico Euthimios Kyprianou

 

Ci attendono due belle partite !

 

Nikos Siaflas