Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da www.sodaliziolazio.com.

È neccessario aggiornare il browser.

<< Indietro - Home - Moviola - 29 Ottobre 2013 alle 07:47

Ricordi degli anni sessanta

.....e poi può capitare, durante una giornata piovosa, di ritrovarti sdraiato sul letto e all'improvviso, come d'incanto, tornare ai tempi passati; a quei momenti dove bastavano - ad esempio - un pallone, un paio di scarpini ed un completo della Lazio a renderti felice.

Era all'incirca il 1967.  Mio padre, mi regalò a sorpresa, un pomeriggio eccezionale.

Andammo, in un piccolo ma fornitissimo negozio di articoli sportivi a Ponte Milvio, precisamente in via Flaminia Vecchia, prima dell'attuale Bar Mondi.

Una volta entrato, in quel posto, venivi attirato dal "profumo" del cuoio dei palloni "antichi", quelli con le "pezze" rettangolari tanto per intenderci.

Ricordo, il proprietario; un tipo un po' burbero al quale era meglio non stare a chiedere una lira di sconto.

Tornammo a casa con il regalo più bello per un bambino: il "completo da calciatore" compresi gli scarpini, marca Valsport.

Lo indossai, il giorno dopo a scuola. Avevamo un Maestro delle elementari, tal Schembari, che ci portava ogni giorno nel cortile della scuola dove si disputavano partite interminabili.

Tutti si correva addosso al pallone. Non esistevamo schemi, sciabolate, 4-3-3 o 4-4-2.

Il Maestro Schembari, una mattina venne in classe con una copia della Gazzetta dello sport. Il giorno prima era morto il grande Gigi Meroni, del Torino.

Fu una giornata molto triste per lo sport italiano. Leggemmo l'articolo in classe e ne rimanemmo molto colpiti. Alcuni di noi piansero, compreso il sottoscritto.

 

 

Mauro Merlino.