Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da www.sodaliziolazio.com.

È neccessario aggiornare il browser.

<< Indietro - Home - Tribuna Tevere il Sodalizio - 30 Marzo 2014 alle 20:15

Amare e' Dissentire.

 

Bari-Lazio Campionato primavera:

È bello svegliarsi in una tiepida giornata primaverile e uscire di casa, sapendo che una volta, una soltanto, il grande amore della tua vita è proprio lì, a pochi passi da te.

Ed è cosi che,  nella giornata di sabato 29 marzo 2014,  un manipolo di uomini, alcuni del Sodalizio Apulia, , non ha resistito al richiamo della “fede” ed ha sostenuto i ragazzi di Mr. Inzaghi, senza, però, mai perdere di vista la grande crisi che sta attanagliando  il popolo biancoceleste.

Una buona occasione, quindi, per esprimere amore e dissenso. Amore per una passione viscerale, un amore incondizionato che non avrà mai fine, e dissenso verso chi, pur gestendo da dieci anni la S.S. Lazio , preferisce incrinare e annullare i valori identitari  di chi ama la Prima Squadra della Capitale.

Dissentire, quindi, non significa voltare le spalle alla propria fede o calpestare la lazialità, anzi tutt’altro; mira, infatti, a recuperare quei valori che, anche nei periodi più bui, hanno contribuito a rendere i fratelli biancocelesti uniti, valorosi e, per questo, degni di rispetto.

La contestazione, di cui si sono resi protagonisti anche i Laziali pugliesi, dunque, altro non è che un un ultimo atto di amore teso a salvaguardare la dignità.

Per dirla con Nonno Kuzja del capolavoro Educazione siberiana:”… la fame viene e scompare, ma la dignità, una volta persa, non torna mai più”.

Antonio Sodalizio Apulia