Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da www.sodaliziolazio.com.

È neccessario aggiornare il browser.

<< Indietro - Home - Moviola - 24 Dicembre 2014 alle 08:24

Si e' rigiocata la famosa partita della tregua di Natale del 1914

Si prega di mostrare il proprio apprezzamento per le forze armate tedesche "ha chiesto lo speaker dello stadio dell’ Aldershot Town Football Club ai tifosi presenti sugli spalti mercoledì passato. Questa frase non avrebbe avuto certo molti sostenitori da queste parti, cento anni fa. Ma ora tutto è cambiato e la folla presente sulle gradinate nella città dove ha sede la British Army, ha applaudito i tedeschi con convinzione.

L'occasione è stata la partita commemorativa del match di calcio giocato cento anni fa nella terra di nessuno tra i soldati del fronte occidentale. Nei giorni passati, sono scese sul terreno di gioco per disputare una gara amichevole, una squadra dell'esercito inglese e una della Bundeswehr, le forze armate tedesche. Questa partita è stata il culmine delle celebrazioni del 100° anniversario della tregua improvvisa che ebbe luogo sul fronte occidentale nel giorno di Natale del 1914, pochi mesi dopo lo scoppio della prima guerra mondiale.

Allora, questa episodio fu molto malvisto dai generali inglesi, che volevano che i loro uomini sparassero agli “unni”( come erano soliti chiamare i soldati germanici ), piuttosto che giocare a calcio con loro. Ma quella scintilla di umanità e di speranza che fu rappresentata da quella dichiarazione non ufficiale di pace è stata ripresa dagli attuali camerati di quei duri soldati di trincea.

"Il messaggio di stasera è di speranza e di umanità", ha detto il generale Sir Nick Carter, il capo dell'esercito britannico, che era in tribuna insieme al presidente della Football Association inglese Greg Dyke e il campione del Mondo del 1966 Sir Bobby Charlton.  Una riedizione di quella epica sfida tra le due parti era stata già decisa due anni fa, in maniera tale che tutto fosse pronto per celebrare al meglio questo importante anniversario.

Mitch Mitchell l'ufficiale responsabile del calcio dell'esercito inglese è certo che: "Il calcio riunisce le persone. Questa partita fu un perfetto esempio di ciò che può essere raggiunto attraverso una semplice gara di football. Ma ha anche aggiunto: "Inizialmente, questa iniziativa ha colto  i tedeschi di sorpresa. In gran parte perché, fino ad ora, la tregua e la partita del giorno di Natale hanno avuto poca risonanza storica laggiù”.

"E' diverso in Germania", ha detto il generale Kai Rohrschneider, della 21 ° Brigata Corazzata tedesca, mentre stava guardando la partita dalla “Aldershot stand”. "Per noi la seconda guerra mondiale fu una catastrofe molto più grande. La Prima Guerra Mondiale, per quanto sia stata traumatica, non è paragonabile come ricordo. Ma io sono stato felice che i britannici ci abbiamo invitati. Hanno fatto tutto attraverso un senso di profonda e sentita collaborazione e amicizia".

Ma nonostante tutto poi si è giocata  una partita vera."Naturalmente vogliamo vincere, stiamo giocando con i tedeschi", ha detto il soldato inglese Mitchell Brig. "Ma è una rivalità sportiva. Stiamo giocando questa partita come camerati. Nel 2014, siamo nella stessa trincea ".

Una volta che le due formazioni sono scese in campo, si sono allineate in perfetto ordine per ascoltare gli inni nazionali, poi un soprano ha eseguito Silent Night, il canto che, ascoltato nel 1914 dai soldati al fronte, come vuole la leggenda, aveva fatto sì che iniziasse la tregua e la partita di Natale.

Per quanto riguarda la gara è stato un match divertente. Guidati dal loro capitano Keith Emmerson (beh, lui è in realtà un sergente, ma nel rettangolo verde è stato promosso) gli inglesi si sono dimostrati la squadra migliore. Immaginateli cento anni fa, su un terreno ghiacciato, con le loro uniformi e le scarpe pesanti, tutti a correre dietro ad un pallone dimenticando gli orrori di una guerra inutile. Ma nel 2014 su un campo regolamentare e in un vero stadio da calcio, si sono viste delle buone giocate. Il caporale Sam Agar dei Royal Signals è stato l’unico ammonito di questa partita dopo l’ennesimo fallo sul soldato Michel Kniat. L’inglese si è giustificato dicendo: “era l'unico modo in cui potevo fermare le incursioni impressionanti di Agar lungo il fianco destro” (le metafore militari sono inevitabili in tali circostanze).

Gli inglesi si sono resi spesso pericolosi dalle parti della porta tedesca in più di una occasione, ma una grande performance del portiere tedesco il caporale Andreas Forster, ha impedito ai soldati inglesi di vincere con un margine maggiore. Alla fine la gara si è conclusa con la vittoria per 1-0 dei padroni di casa.
E’ stata una rivincita visto che il risultato della partita del 1914, è stato di 3-2 per la Germania come ha tenuto a rimarcare Alexander Hess, un capitano dell’esercito tedesco.

Nel 2014 però invece di tornare in trincea sotto agli ordini dei propri superiori, per riprendere ad uccidersi a vicenda senza pietà, come è accaduto nel 1914, tutti sono andati al bar a bere qualcosa insieme.

Una cosa che, è un sintomo di un netto progresso civile europeo.

Ben Sherman