Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da www.sodaliziolazio.com.

È neccessario aggiornare il browser.

<< Indietro - Home - Calcio d'angolo - 19 Novembre 2016 alle 19:38

Un paio di pinte e via allo stadio

Al seguito di una squadra di calcio della non-league, puoi vedere il calcio come dovrebbe essere”, questo dice la gente per le strade di Liverpool dove si sente, sempre di più, parlare dell'ultima squadra presente nella non-league che sta crescendo ad un ritmo rapido: il City of Liverpool FC.  Quando si assiste ad una partita si può capire il perché: infatti si arriva a socializzare con delle persone che sono alla partita per la tua stessa ragione, si può bere un paio di pinte e guardare la partita, il tutto a buon mercato. Vado al maggior numero di partite del City of Liverpool. Più vado, più non vedo l'ora di tornare per la prossima partita. Come molti, ora sto soffrendo della cosiddetta “febbre viola”.

Un  freddo martedì notte di inizio novembre 318 tifosi assistettero ad uno 0-0 contro l’Ashton City. Alcuni che erano presenti hanno detto che hanno sentito più freddo che in qualsiasi altra partita di calcio, e credetemi che ne hanno viste tante in casa ed in trasferta, e aggiungo che era difficile non essere d'accordo. Assistere a queste partite con questo clima e in questo campionato, fa capire che non vi è alcun dubbio circa la fedeltà dei tifosi. Il sabato successivo circa 150 Purps erano diretti in trasferta a Eccleshall dove si sarebbe giocato contro la squadra al penultimo posto in campionato. La vittoria per 2-1 è stata importante e ha reso la trasferta indimenticabile, anche se l'intera giornata, in generale, era stata piuttosto divertente.

Partendo alle 11 siamo arrivati ​​in un piccolo villaggio due ore più tardi per berci di un paio di pinte. Le persone dietro il bancone erano felici di vederci. Un gruppo di circa quaranta di noi ha speso tutto il suo denaro nel pub in poco più di un'ora. Prima del nostro arrivo si potevano contare su una mano le persone presenti nel locale. Siamo entrati allo stadio circa 45 minuti prima del calcio d'inizio. Abbiamo fatto un ottimo tifo e siamo stati ripagati da una bella vittoria.

L'unica nota negativa della giornata è stato che il lettore CD sul pullman non funzionasse al ritorno. Per fortuna quello era un gruppo che non si è lasciato abbattere e ha iniziato a cantare per tutto il viaggio di ritorno. Una delle canzoni più gettonate era: "What’s the Story Balamory " cambiandola con il nome del difensore Joe Camozzi.

Dopo un paio di giorni di riposo siamo tonati a viaggiare verso  Whitchurch Alport. Il City of Liverpool qui ha vinto per 2-1 ed è andato in testa alla classifica. I festeggiamenti alla fine della partita sono stati fantastici. Ogni singolo membro dello staff tecnico e della squadra è venuto verso l'angolo che ospitava la maggior parte dei nostri tifosi. Questa vittoria significava molto sia per i tifosi che per i giocatori. Tutti erano di buon umore sulla strada di casa.

Dodici mesi fa non avrei mai pensato che avrei un attaccamento tale emotivo a un club della non-league.

Come mi sbagliavo!

Bill 5 times