Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da www.sodaliziolazio.com.

È neccessario aggiornare il browser.

<< Indietro - Home - Calcio d'angolo - 14 Aprile 2017 alle 16:13

Un quartiere: la sua gente, la sua musica, la sua squadra

Molti clubs hanno un nutrito seguito di fans non solo per le vittorie sul prato verde ma, soprattutto, grazie a ciò che li “circonda”come letteratura, cinema, musica e quartieri cittadini che ospitano le varie compagini calcistiche.

Questo è il caso degli Hibs è così Leith il quartiere che da quasi sempre ospita l’Hibernian ha sempre avuto il suo fascino sia perché è il porto di Edimburgo sia perché il degrado del quartiere prima degli anni ‘80 ha ispirato gli scritti di un certo Irvine Welsh che da un quartiere fumoso, fatiscente, con un alto consumo di droga, disoccupazione, povertà, zona di prostituzione è riuscito a trarre l’ispirazione per dei libri che si sono dimostrati dei veri capolavori della nuova narrativa scozzese… anche se il quartiere dopo gli anni ‘80 è stato rivalutato con la costruzione di pub, negozi e ristoranti parte di leith comunque mantiene ancora oggi, anche se in parte, zone degradate e malfamate e soprattutto quel fascino di una volta.

Tutte queste attenzioni da parte di Welsh (originario di Leith) nei suoi romanzi e di Doyle nei suoi film (Trainspotting ad esempio) hanno fatto si che Leith divenisse molto famoso ed è oggi uno dei quartieri più conosciuti di Edimburgo. Quartiere che ha anche monumenti di un certo interesse da visitare molti legati al mare perché come già accennato questa è la zona portuale della città. Ma anche spazi verdi e i magazzini dello The Scotch Malt Whisky Society dove è possibile acquistare o degustare dell’ottimo whisky .

Leith è famosa anche per dei festival sia musicali che teatrali… A Leith, calcisticamente parlando, vive la maggior parte dei tifosi degli Hibs tifoseria molto calorosa e numerosa e tra queste mura e su queste strade hanno mosso i primi passi i fratelli Reid (duo che sotto il nome dei Proclaimers ha avuto una gran bella carriera musicale) molto legati al proprio quartiere e sfegatati tifosi degli Hibs tanto da dedicare il secondo album della loro carriera “Sunshine on Leith” al quartiere nativo.

La bellezza delle liriche dei Proclaimers e il loro tifo per gli Hibs ha spinto la società dell’Hibernian a usare alcune songs che vengono trasmesse nelll’impianto Easter Road:  una su tutte è proprio Sunshine on Leith canzone molto struggente cantata da tutto lo stadio magari accompagnata da una fitta sciarpata, così come lo è stato per la finale della finale della Scottish Cup nel 2016 dove gli Hibs alzarono la coppa ai danni dei Rangers Glasgow e il finale regalatoci dai tantissimi hibs quel giorno è da lacrime agli occhi.

Gianluca Dileo