Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da www.sodaliziolazio.com.

È neccessario aggiornare il browser.

<< Indietro - Home - Calcio d'angolo - 19 Aprile 2017 alle 09:32

Calcio e musica: i Vanilla Muffins

Svizzera terra del buon cioccolato, orologi e dei bei paesaggi , mai avrei pensato che questa terra avrebbe partorito una band di musica oi! Chiamata Vanilla Muffins. Band dal suono molto stradaiolo che ricorda molto l’originario street punk della terra d’albione. Un suono veloce melodico dolce come ricorda la loro definizione di sound che è sugar oi! Una ricetta semplice fatto come ricorda un loro slogan di musica oi! Fatta in casa nel periodo post punk condito di calcio e hooliganismo. Infatti i Vanilla amano molto il calcio e le gradinate soprattutto quello proveniente dall’Inghilterra e respirano il tutto a pieni polmoni, a detta di Colin Brandle, il leader e voce chitarrista della band sono molte le squadre tifate o per cui comunque provano simpatia.

Prima di tutto il Basilea, città natale del terzetto svizzero, ma anche il Tottenham, l’Hamburger Sport-Verein, ed il Crystal Palace FC. Già dal primo album intitolato “Sugar oi! Will win” ci sono due songs dedicate al calcio e ai suoi tifosi la prima porta il titolo "Chelsea West Ham" (ricordo che veniva trasmessa spesso a Radio Sodalizio) uno dei derby londinesi molto sentiti dalle due tifoserie molto caldo e violento che contrappone il quartiere borghese di Chelsea a quello della working class degli Hammers. Il video della canzone infatti è una serie di immagini di scontri da parte delle due tifoserie che i bobbies inglesi cercano di sedare. Altra song dell’album dedicata al calcio è “Tribute song” dedicata a una bandiera del Basilea

Ancora tributi al calcio nell’album successivo infatti nell’album “The devili s the swiss” dove possiamo trovare la song “Scoring goals” che celebra il momento più bello che può accadere in una partita di calcio ovvero segnare un goal per la gioia e le lacrime di felicità dei fans al seguito. Nell’album “Ultra fine da”y invece il tributo dei Vanilla è al Fußballclub Basel 1893il testo in questo caso varia infatti invece di essere scritto in inglese come d’abitudine i Vanilla usano il linguaggio della madre patria invece la sonorità è rubata da uno dei cori che i tifosi inglesi cantavano anni fa il titolo invece è un semplice “Fcb” (Fußballclub Basel 1893). Altro tributo al Fußballclub Basel 1893lo abbiamo nell’album seguente (Gimme some sugar oi!) e come si denota dal titolo i nostri riprendono il linguaggio inglese (Red and blu forever).

Segue forse il miglior album della band (The drug is the football) e anche qui ci sono tracce di football infatti già dalla copertina riprendono il logo del Crystal Palace omaggio dovuto dai tre perché a quei tempi i Vanilla avevano lo studio di registrazione proprio nella zona. Per quanto riguarda la musica e il calcio in questo album ci sono ben tre canzoni la prima è “Viva el fullham” chiaro omaggio a cottagers , il secondo pezzo è “Drug is the football” che è il pezzo omonimo e il video che gira su you tube mette in evidenza immagini tratte dal film footbal factory , film tratto dal libro di John King “Fedeli alla tribù”. Infine c’è “The one and only” che sembrerebbe una canzone d’amore ma in effetti sembrerebbe che la dedica è al Fußballclub Basel 1893e ad una sua sfortunata parentesi in Champions League. Dopo un periodo di inattività fatta solo di raccolte il terzetto ritorna in studio e sfornano un ep che contiene anche in questo caso tracce di football e visto che i tempi sono cambiati in peggio il messaggio dei Vanilla è ovviamente di disprezzo come lo si denota dal titolo “Modern football sucks”.

In quest’ultimo periodo i Vanilla hanno fatto uscire solo cd singoli questa serie di cd singoli tutti intitolati “Goal of the month” con copertine interamente dedicate a scene sul rettangolo di gioco e sugli spalti… questi singoli contengono ovviamente riferimenti calcistici come le canzoni “The kids behind the goal” e” Scarves and fire” canzone che “ruba” la sonorità a “Hearts on fire” dei Servivo che anni fa la impiegarono per la colonna sonora di rocky 4.

Gianluca Dileo