Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da www.sodaliziolazio.com.

È neccessario aggiornare il browser.

<< Indietro - Home - Il regista - 29 Maggio 2017 alle 12:38

Parole in biancoceleste: Patricia Jornet Sanchez

Abbiamo incontrato una delle calciatrici di maggior talento tra tutte quelle che hanno indossato, nel corso degli anni, la casacca biancoceleste. Abbiamo parlato di calcio, di tifo ma soprattutto di vetegarianesimo applicato allo sport e di un modo più sano di alimentarsi:

·         Tante vittorie in Spagna, addirittura una Coppa Intercontinentale, poi arrivi in Italia per indossare le maglie delle tre squadre più vincenti del futsal: Statte, Ternana e Lazio. Un primo bilancio di questi anni di carriera?

Effetivamente posso dire che ho vinto tanto durante la mia carriera sportiva, non solo a livello di trofei, ma anche a livello umano. Il fatto di giocare in tante squadre ti permette sempre di conoscere tante persone meravigliose e questa è una cosa che ti riempie l’anima.

In questi primi anni di carriera in Italia mi sono divertita tantissimo, ci sono state stagioni dure perchè il livello in Italia ogni anno aumenta di più ma questo fa anche tirare fuori il tuo livello di professionalità. Ti fa sempre impegnarti di più per raggiungere la forma perfetta. È sempre meraviglioso avere nel campionato giocatrici di altissimo livello, perchè così è impossibile annoiarsi.

Con lo Statte ho vinto la Coppa Italia, con la Ternana siamo arrivati in finale sia della coppa che dello scudetto, e con la S.S. Lazio siamo arrivati ai quarti sia della coppa che dello scudetto, quindi mi sento molto privilegiata di essere sempre stata tra le squadre più forti d' Italia.

E continuerò ancora per tanti anni facendo la guerra!

·         Un curiosità, visto anche i buoni rapporti che uniscono i tifosi di Lazio e di Real Madrid, il numero 7 sulla maglia l’hai scelto in onore di Cristiano Ronaldo? Sei tifosa del Real Madrid?

Esattamente, ho il numero 7 da quando ho iniziato ad ammirare Cristiano Ronaldo, è un giocatore unico in tutti gli ambiti, come vive lui il calcio non lo vive nessuno al mondo. Per me è d’un altro pianeta, cerca sempre di superarsi ogni giorno e non ha mai limite! Lo seguo sempre e cerco sempre di imparare tutto da lui. È per me il modello da seguire.

Sono tifosa del Real da tutta la vita, amo questi colori, è il club più forte al mondo.

·         Hai deciso di non mangiare la carne, una scelta che in tanti hanno intrapreso, negli ultimi tempi. Da quanti anni hai preso questa decisione?

Si, ho deciso di non mangiare carne da quando ho capito che il nostro sistema digerente non è stato costruito per mangiare carne, non abbiamo bisogno della carne poichè l’unica cosa che crea una volta ingerita è l’intossicazione del sangue. Poi devo aggiungere che le persone non sono coscienti di quanto male fanno agli animali mangiando la carne.

È da tre anni che non mangio carne e mi sento meglio che mai.

·         Tanti i motivi alla base di questa scelta, dal rispetto nei confronti di un altro essere vivente, passando per motivi di salute finendo con una scelta di carattere religioso. Quali sono state le tue motivazioni?

La mia prima motivazione è stata quella di risolvere i miei problemi di salute che avevo quando mangiavo tanta carne. Ho iniziato a studiare l’igienismo e mi ne sono resa conto che è molto difficile raggiungere un livello ottimo di salute se continuiamo a mangiare proteina animale.

Poi la mia seconda motivazione è stata quella di aiutare gli animali, poichè loro hanno il diritto di vivere come noi, loro soffrono, piangono e hanno dei sentimenti come noi. Ho detto sempre che se dovessimo andare noi ad ammazzare gli animali per mangiarli; secondo me il 90% della popolazione mondiale diventerebbe vegetariana.

·         Quali sono gli alimenti che possono sostituire la carne, ottenendo anche un’alimentazione più salutare?

Frutta, verdure, frutti secchi crudi, semi, cereali integrali, legumi... Non serve altro.

·         Spesso si dice che il consumo di carne sia utile, per svolgere al meglio, un’attività sportiva, tu che nel futsal hai giocato e giochi ai massimi livelli, cosa puoi dirci a tale riguardo?

Non è vera questa cosa, la carne si putrefà nell’intestino con la conseguenza che si porta via tanta energia vitale dell’organismo, in più dobbiamo aggiungere tutti gli antibiotici, ormoni, pesticidi, conservanti e coloranti che aggiungono alla carne che poi tutto questo passa al nostro sangue causando l’esaurimento degli organi interni.

Il problema è che ci hanno educato in maniera sbagliata, poichè l’ industria della carne non riconoscerà mai i problemi di salute che crea la carne perchè la cosa più importante per loro è guadagnare soldi.

·         Un consiglio che si senti di dare a tutti coloro, sportivi e non, che stanno pensando di intraprendere il tuo percorso

Io sempre dico che se non vuoi smettere di mangiare carne almeno devi mangiarla di meno, massimo due volte al mese insieme a tante verdure crude per apportare la fibra giusta all’organismo ed eliminare subito l’acido urico che è nella carne dell’animale e che passa al vostro sangue una volta ingerita.

Per chi voglia smettere di mangiare carne per sempre si può sostiruire perfettamente per tutti i tipi di legumi, frutti secchi, broccoli, quinoa, ecc....