Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da www.sodaliziolazio.com.

È neccessario aggiornare il browser.

<< Indietro - Home - Il regista - 31 Maggio 2017 alle 09:28

Il Subbuteo... vecchia passione

Il Subbuteo, gioco da tavolo, nasce in Gran Bretagna verso la fine degli anni ’40 e diviene, fin da subito, molto famoso anche qui in Italia. Nel nostro paese gli appassionati iniziano a giocarci a cavallo tra gli anni ’60 e ’70.

Dopo tanti anni di produzione, per un breve periodo, la produzione dei componenti del gioco venne bloccata dalla Hasbro che nel tempo aveva acquistato i diritti di produzione perché secondo questa ditta ormai il gioco era sorpassato ed i giovani preferivano di più dei giochi a tema calcistico elettronici.

Cosa non vera perché oggi giorno di appassionati di tale gioco ce ne sono tantissimi e organizzano spesso tornei di Subbuteo molto partecipati ed agguerriti.  Anni fa un torneo venne organizzato al Vecchi Spalti e vi presero parte la sezione calcio da tavolo della nostra Polisportiva, appassionati e vecchi tifosi. Partite infuocate a cui assistettero, tifando, parecchi amanti di questo gioco. Si iniziò di primo pomeriggio e si arrivò a tarda notte.

Questa passione per questo gioco da tavolo venne anche immortalata in alcune scene del celebre film “Febbre a 90” dove i due protagonisti si sfidavano giocando una partita tra l’Arsenal dell’89 contro l’Arsenal del ’71;  la prima, per dovere di cronaca, fu quella che vinse il titolo proprio contro il Liverpool FC ad Anfield e l’Arsenal del ’71 che vinse il Double cioè (per i meno esperti) Premier più coppa di lega.

 Il Subbuteo ha avuto notorietà anche grazie alla musica: ne sono un esempio gli Undertones che scrissero un pezzo intitolato “My perfect cousin” (trasmesso tantissime volte a Radio Sodalizio) nel cui video si notano scene in cui due ragazzi giocano a Subbuteo, uno dei quali indossa una maglie a strisce verticali biancorosse molto probabilmente della squadra di calcio del Derry, città del Nord Irlanda, di cui gli Undertones sono originari, così come la copertina del singolo che ha al centro un giocatore del Subbuteo con gli stessi colori con sullo sfondo una tribuna di uno stadio.

Anche in Italia il legame Subbuteo, musica e tifo si è amalgamato grazie alla canzone degli statuto dal titolo: “Un elegante gioco da salotto”. Un pezzo molto poetico che racconta la passione per il calcio da tavolo: “Lo si scopre da bambini e poi si cresce giocando ma con vera qualità e tanta passione che non finisce più, si cambia ma col Subbuteo non s’invecchia mai E non c’è limite di tempo o d’età” …

Non si invecchia con il Subbuteo!

Gianluca Dileo