Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da www.sodaliziolazio.com.

È neccessario aggiornare il browser.

<< Indietro - Home - Il regista - 03 Luglio 2017 alle 09:18

Il nostro ricordo di Paolo Villaggio e della sua memorabile partita

Chi non ricorda la leggendaria partita di calcio tra scapoli ed ammogliati, organizzata tra gli impiegati dell’ufficio dove il ragioner Fantozzi lavorava? Si svolge “nel più disastrato campo di periferia”, con formazioni molto ridotte, visti gli acciacchi e i forfait dell’ultimo minuto.

Le due squadre scendono sul terreno di gioco, con le maglie di Milan e Napoli e si capisce subito che sarà una partita “difficile” perché quando l’arbitro lancia la monetina per il sorteggio del campo questa, caduta in terra, si perde irrimediabilmente in una delle tante pozzanghere.

Passano in vantaggio gli ammogliati con una rete del loro capitano il numero nove. Poco dopo punizione dal limite per gli scapoli, tocco per il capitano Fantozzi che manca la sfera e cade rovinosamente in terra. Ma non basta, perché passano solo pochi minuti e Fantozzi da rimessa dal fondo calcia la sfera direttamente nella sua porta, ripetendosi poco dopo quando supera di testa il suo portiere! Due autoreti da antologia degne del migliore Comunardo Niccolai difensore anni settanta.

Al 12’ del primo tempo, si fanno sentire i primi collassi cardio-circolatori! Come se non bastasse arriva anche la mitica "nuvola da impiegati" che scatena un tremendo temporale fitto e gelato rendendo così impraticabile il campo. Ad un certo punto i calciatori devono calciare la sfera in pozzanghere che arrivano alle ginocchia, sembra quasi di rivedere il celebre incontro di calcio tra Perugia e Juventus! L’epica sfida si conclude quando Fantozzi vede San Pietro sulla traversa della porta.

Non sappiamo il risultato, ma si sa che: “L’anno prima vinsero gli ammogliati per 3 infarti a 2 annegati”.

Una partita di calcio vista sugli schermi cinematografici che è difficile dimenticare.

Questo è il nostro ricordo di Paolo Villaggio, attore controcorrente che ha cercato di smitizzare tanti luoghi comuni italiani!

Giorgio Acerbis