Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da www.sodaliziolazio.com.

È neccessario aggiornare il browser.

<< Indietro - Home - Calcio che passione - 02 Ottobre 2017 alle 18:18

Pronostici sovvertiti

Il 23 ottobre 1971, i leader della Bundesliga dello Schalke 04 giocavano, in trasferta, in casa dei campioni del Borussia Mönchengladbach. Tutti pensavano ad una partita molto equilibrata ma le cose andarono in maniera molto differente.

Il Borussia M’Gladbach aveva vinto il campionato tedesco nelle due stagioni precedenti, ma a quel punto della stagione (1971-72) era addirittura cinque punti dietro allo Schalke 04. I Die Knappen eranoin cima alla classifica soprattutto grazie alla loro forte difesa, che fino ad allora aveva subito solo tre gol. Ma non ci è voluto molto tempo agli avanti del Gladbach per battere l’estremo difensore avversario: dopo soli quattro minuti, la leggenda del calcio germanico Jupp Heynkes aveva realizzato la sua prima marcatura.

 Fu solo l’inizio dell’incubo che visse quel giorno d’autunno il portiere dello Schalke Norbert Nigbur: nella prima frazione di gioco fu, infatti, costretto a raccogliere la palla dalla sua rete altre quattro volte. Al 5’, era passato solo un minuto dalla prima segnatura, un altro mito del calcio tedesco Günter Netzer aveva portato a due le marcature, seguito poi da Hartwig Bleidick al 23’, ancora da Heynckes al 29' e da  Ulrik Le Fevre al 36'.

Insomma una goleada. Primo tempo 5-0 per i padroni di casa. Netta supremazia.

Visto il risultato in tanti pensavano che nella ripresa i calciatori del Borussia Mönchengladbach si sarebbero limitati a controllare la gara, visto che il risultato era ampiamente acquisito.

E invece tornarono sul campo ancora più determinati dei primi quarantacinque minuti di gioco. Ripresero ad attaccare come se il risultato fosse stato ancora e reti bianche.

Al 52' Le Fevre dopo aver agevolmente superato due difensori dello Schalke 04, di destro, spedì, ancora una volta, la palla nel sacco. Dodici minuti dopo Netzer mise a segno la rete del definitivo 7-0.

Fu una giornata memorabile per i tifosi dei Die Borussen! Se vi capiterà di incontrare un vecchio tifoso, ancora vi racconterà di quella memorabile vittoria di tanti anni fa.

Giorgio Acerbis