Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da www.sodaliziolazio.com.

È neccessario aggiornare il browser.

<< Indietro - Home - Polisportiva S.S. Lazio - 05 Gennaio 2018 alle 10:05

Un anno di successi per la S.S. Lazio Paracadutismo

A pochi giorni dal 118° compleanno della S.S. Lazio 1900 la sezione di Paracadutismo chiude per il secondo anno consecutivo la stagione Agonistica con ottimi risultati.
Grazie al rientro in gara di Lino Della Corte nel 2016 ai Campionati del Mondo di Speed Skydiving portando a casa due Record Italiani di Velocità, la Sezione di Paracadutismo è tornata a gareggiare a livello Nazionale dopo ben 7 anni.
Il 2017 è partito molto bene con i primi Campionati Italiani di Speed Skydiving a Fano ad Aprile , purtroppo il titolo è sfuggito per un solo Km di differenza, La Lazio grazie a Giuseppe Tresoldi prestato dall’Esercito conquista la medaglia d’Argento mentre la Medaglia di Bronzo va all’infortunato Lino Della Corte, esordio di Massimo Fiorini (ex SS Lazio Sinapsi 2005, 2006,2008, 2009) in Speed classificandosi al 5° Posto.
Il primo maggio in occasione della Manifestazione “Sport in Famglia” esordisce il nuovo team acrobatico al Laghetto dell’Eur con due lanci su una zattera al centro del Laghetto, i magnifici 6 gladiatori erano Carlo Di Pietro, Massimo Agnellini, Christian Bonaldo, Konstantin Kunts, Francesco Italia e Ivan Colella.
A Giugno, a Ravenna ottimo esordio con i colori Bianco Celesti ai Campionati Italiani di Canopy Piloting, di Christian Bonaldo, Konstantin Kunts.
Il 15 Luglio a Reggio Emilia l’atleta di Free Fly Cristian Giorgi partecipa al Record Italiano di formazione in Head Up.
Ad Agosto salta la partecipazione alla Coppa del Mondo di Speed Skydiving con la Nazionale di Lino Della Corte a causa della seconda operazione in due mesi al quadricipite muscolare della gamba destra.
Ad Agosto, a Ravenna Campionati Italiani di Paracadutismo nelle Discipline in Caduta libera la Lazio dopo 8 anni torna a vincere il titolo Italiano conquistando il suo primo titolo nella disciplina del Free Fly grazie ai Vertical Fly Turbolenza Lazio formata da Luca Rosa, Stefan Jacob e Dennis Castioni.
La Società Sportiva Lazio Paracadutismo ringrazia questi 13 ragazzi che hanno contribuito a riportare in alto i colori Bianco Celesti nel Paracadutismo Sportivo Italiano.
A Febbraio ci sarà la presentazione del nuovo settore agonistico per la stagione 2018.
Ufficio Stampa SS Lazio Paracadutismo