Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da www.sodaliziolazio.com.

È neccessario aggiornare il browser.

<< Indietro - Home - Tribuna Tevere il Sodalizio - 28 Giugno 2020 alle 07:53

Mancanza di rispetto verso i tifosi organizzati.

Guardare la partita alla  televisione, diventa molto strano per i tifosi appassionati e soprattutto sempre presenti allo stadio. Purtroppo ci ha colpito questo virus , capiamo molte cose e ovvio che ci si limita a guardarla in tv con amici o da soli .

La cosa che mi ha colpito profondamente ieri sera (Lazio- Fiorentina) è stata la cosiddetta  coreografia esposta nel settore che occupiamo cioè la TRIBUNA TEVERE.

Posso e cerco di capire tutto, divieti , problemi per entrare anche solo per esporre tutti gli striscioni del Sodalizio a modo di dare una presenza storica , poi trovandomi di fronte una migliaia di foto (sembravano quelle  dal “triste ricordo”) leggete bene non sagome ma semplici foto senza rispettare una dimensione grafica, tipo mi faccio “er poster anni settanta” (pagati da dei poveri sprovveduti..) e una scritta costruita sugli spalti , con mancanza di originalità nella frase e soprattutto senza un minimo di criterio grafico, sinceramente mi e credo per tutti i tifosi organizzati che hanno questa passione da sempre,  ha lasciato molto a desiderare.

Capisco che la società e credo il settore “marketing” (magari qualcuno ci faccia capire chi ha creato questa cosa) voleva dare un minimo di colore sugli spalti vuoti…ma prima di fare certe cose , bisogna averle vissute da TIFOSI ORGANIZZATI non certo da “pseudo professionisti” del marketing, soprattutto per non fare figure molto “provinciali”.

Molti se ne fregheranno della mia analisi, giustamente penseranno alla vittoria , ma poi queste persone le trovi sui famosi social che postano foto di antiche e nuove coreografie create durante tantissimi anni dai TIFOSI ORGANIZZATI.

La storia della nostra  tifoseria organizzata è molto lunga da raccontare o da spiegare , esiste da tanto tempo , ci sono passati migliaia di ragazzi adesso quasi da “pensione”, ci stanno passando anche nuove generazioni che porteranno avanti questa storia, stagione dopo stagione, nome dopo nome, gruppo dopo gruppo, associazione dopo associazione…

E per tutte queste persone che negli anni hanno aiutato e sostenuto il TIFO ORGANIZZATO vedere uno spettacolo del genere ...diventa difficile da vedere e accettare.

Il settore in questione non ha certo la storia della Curva Nord dove è nata per tutti la passione verso il tifo ( per gli over addirittura curva sud anni 70) , ma allo stesso tempo durante il passare degli anni il settore della TRIBUNA TEVERE  ha cambiato immagine , colorando in maniera diversa quei “marmi bianchi” esponendo bandiere , striscioni dai quartieri città o paesi ,fino a frasi originali copiati da tutta Italia… e vederlo come “terra di nessuno” o meglio terra di conquista per “professionisti stipendiati”  con iniziative e frasi COPIATE da altre realtà ..mi lascia veramente molta amarezza!

Questo per far capire che ci vuole un minimo di rispetto verso tutta la tifoseria organizzata e la sua storia , o almeno specificare PUBBLICAMENTE  che i tifosi organizzati non c'entrano nulla con questo spettacolo molto casareccio e come scritto PROVINCIALE.

Un Tifoso del tifo della Lazio….

antonio grinta giugno 2020