Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da www.sodaliziolazio.com.

È neccessario aggiornare il browser.

Moviola - Oggi alle 09:17

Correva l'anno 1928

... ed in un infuocato Padova-Lazio, l'estremo difensore biancoceleste Sclavi in uscita intercettava la sfera, interrompendo l'azione avversaria. Sclavi: uno dei tanti numero uno biancocelesti ai vertici del calcio italiano. La grande storia della S.S. Lazio 1900.
Polisportiva S.S. Lazio - 22 Giugno 2017 alle 23:15

La S.S. Lazio Calcio a 8 vince la Coppa Italia

Lo scorso venerdì la Lazio Calcio a 8 ha concluso la stagione 2016-2017 e lo ha fatto nel migliore dei modi. I biancocelesti erano, infatti, impegnati nella finale della Coppa Italia di A2. La squadra di mister Benedetti dopo aver ottenuto la promozione in serie A, è riuscita ad alzare il trofeo ambito vincendo la partita per 2 a 0 con una bella doppietta di Sammarco. Il numero 10 con l’Aquila sul petto ha realizzato due bei gol nel secondo tempo. Bello è stato soprattutto il primo ottenuto con un’ottima azione partendo da sinistra e tirando sul secondo palo. La seconda marcatura lo ha visto, invece, concludere da posizione ravvicinata dopo un bel cross dalla destra. La Lazio ha controllato per tutti i 50 minuti non concedendo praticamente nulla agli avversari. La partita si conclude...
Civis Romanus sum - 21 Giugno 2017 alle 21:26

Il Barbarigo a Roma

“ Si’ Bella e Perduta…….” di Mario Tedeschi .- Il Btl. Barbarigo a Roma il 4 giugno 1944 . "Tre mesi, durò la battaglia di Nettuno per il Barbarigo. Quella per Roma durò soltanto una notte. L’ultima notte. Quella dal sabato 3 alla tarda mattinata della domenica 4 giugno 1944 quando, in pochi superstiti, ce ne andammo, ultimo reparto organizzato ad uscire dalla città, per la via Flaminia, sotto gli attacchi dei caccia americani. Roma era stata per mesi alle nostre spalle, muta ed ostile. Ma, al fronte, questo era permesso anche ignorarlo. La gente, quando alla sera si chiudeva nelle case e spegneva le luci, tendeva l’orecchio ai tonfi lontani, dove eravamo noi, e cercava di capire. Capire quanto avremmo resistito ancora, perché soltanto questo...
Polisportiva S.S. Lazio - 20 Giugno 2017 alle 07:55

Due anni fa

... ci lasciava uno dei più grandi atleti nella storia della nostra gloriosa Polisportiva: Giulio Glorioso. Grazie ad Antonio Buccioni per la foto.
Calcio che passione - 19 Giugno 2017 alle 21:53

"Audaces fortuna iuvat" dice il motto latino del Linfield

"Un Dio cattivo e noioso preso andando a dottrina.." Ci sarà Linfield-Celtic nel preliminare di Champions League? Forse. Del Celtic sappiamo molto, del Linfield un pò meno. "You are Now Entering Loyalist Sandy Row". Il vecchio murales paramilitare venne sostituito anni fa da un ritratto di Guglielmo III d’Orange, il vincitore della Battaglia del Boyne. Siamo a poche decine di metri dal “The Meadow” nella zona sud di Belfast dove nel marzo del 1886 undici uomini in mutandoni giocarono una partita di calcio battendo per 6-5 il Distillery in tempi in cui l’Irish League non era ancora stata fondata. Un tale Bob McClurg, operaio della filanda di proprietà della Spinning Company, insieme ad altri colleghi di lavoro aveva creato il...
Moviola - 18 Giugno 2017 alle 22:14

Quella partita, piena di capovolgimenti di fronte, contro la Sampdoria

Quella giocata il 26 novembre del 1996 tra la S.S. Lazio e la Sampdoria è stata una delle gare più belle di quella stagione calcistica. Dieci palle gol e capovolgimenti di fronte per tutti i novanta minuti di gioco, merito dei ventidue calciatori in campo, molti dei quali di grandissimo talento. Nei primi minuti di gioco era Casiraghi che si vedeva miracolosamente deviato il suo tiro dal portiere doriano Ferron. Poco dopo era Mancini a portare in vantaggio gli ospiti con un colpo di testa che si insaccava a fil di palo dopo un traversone di Laigle. Nei successivi venti minuti il fantasista divenne assoluto protagonista in campo, per nostra fortuna i suoi tanti assist non furono raccolti dagli avanti doriani. Dopo la mezz’ora, rra ancora Casiraghi a rendersi pericoloso ma l’onnipresente Ferron deviava...
Polisportiva S.S. Lazio - 17 Giugno 2017 alle 09:26

Correva l'anno 1902

.. e lo Sport Illustrato pubblicava questa breve biografia di uno dei nostri pionieri. La grande storia della S.S. Lazio 1900.
Polisportiva S.S. Lazio - 15 Giugno 2017 alle 09:04

Parole in biancoceleste: Manuela Lattanzi ci parla di Giampiero Serafini, il nuovo allenatore della Lazio Calcio Femminile

Ieri la S.S. Lazio Calcio Femminile ha annunciato il suo nuovo allenatore per la prossima stagione calcistica, si tratta di Giampiero Serafini, una vita alla S.S. Lazio, prima nella squadra primavera, poi tecnico e allenatore della squadra femminile. Con lui sulla panchina biancoceleste la S.S. Lazio C.F. vinse scudetto (senza perdere neppure una partita di campionato), coppa Italia e Italy Women’s Cup. Abbiamo incontrato Manuela Lattanzi, fuoriclasse e bandiera della S.S. Lazio, una delle calciatrici più forti di sempre e con lei abbiamo parlato di Serafini che ebbe come tecnico in quelle stagioni fantastiche: -          Tu che sei stata allenata da lui, ci parli di Serafini come uomo e come allenatore? “A Giampiero sono legati bei ricordi sportivi....
Il regista - 12 Giugno 2017 alle 13:35

Dunlop... un marchio vincente!

La Dunlop è un marchio storico entrò, infatti, nel mondo sportivo nel lontano 1909, in quegli anni pionieristici si limitava a fabbricare palle da golf nella sua sede di Birmingham. Nel 1924 cominciarono a produrre anche oggetti e capi di abbigliamento per altre discipline sportivi, fino a diventare uno dei marchi sportivi di maggior successo del XX secolo. Oggi la Dunlop è principalmente specializzata in attrezzature per tennis, golf, squash e badminton e rappresenta il marchio di scelta per molti atleti di primo piano in queste discipline. Nella storia molti fuoriclasse hanno giocato con il suo materiale nei tornei sportivi più importanti in tutto il mondo, come ad esempio il Grand Slams in cui le racchette della Dunlop sono state sempre molto presenti. Ma anche nel mondo del calcio la Dunlop ha...
Calcio che passione - 11 Giugno 2017 alle 07:58

Storia ed origini del nickname delle squadre inglesi

Una delle cose più affascinanti del calcio d’oltremanica sono gli appellativi che le squadre inglesi si sono guadagnati durante il corso della propria storia. Sono nickname che spesso richiamano le origini dei clubs, o i colori ufficiali, le particolarità delle casacche come ad esempio le strisce verticali o orizzontali e altro. Ogni club ha il suo soprannome e ne troviamo dei più disparati come vedremo a seguire di questo articolo che andrà a svelare i nickname dei clubs più importanti e famosi. Ad esempio l’Arsenal FC sono i cannoni dovuto al fatto perché chi fondò la squadra nel lontano 1886 lavorava nell’Arsenal non a caso Arsenal è nella zona sud di Londra. Per quanto riguarda il Tottenham il soprannome è Spurs datogli dai fondatori che è...