Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da www.sodaliziolazio.com.

È neccessario aggiornare il browser.

Moviola - 30 Ottobre 2013 alle 14:13

Racconti biancocelesti ...prima di affrontare il Milan

Era il 25 novembre del 1934 e la Lazio si apprestava ad affrontare il Milan, allo stadio del P.N.F., per la settima giornata del campionato nazionale di Serie A. Fino a quel giorno i biancocelesti avevano sconfitto, tra le mura amiche tutte le formazioni avversarie. Il primo a cadere fu il Livorno per 6-1, poi toccò al Bologna che fu sconfitto solo per 2-1 e per finire la Juventus venne demolita per 5-3.   Prima della partita contro i rossoneri, scesero in campo i ragazzi che solo pochi mesi prima, nel luglio del 1933, avevano affrontato i ragazzi della famosa formazione austriaca del Wacker pareggiando per 1-1. Un giusto tributo che, un uomo ed un imprenditore avanti per i suoi tempi, come il presidente Eugenio Gualdi, colui che portò a Roma tanti campioni, solo per citarne qualcuno, Silvio Piola, Levratto...
Moviola - 29 Ottobre 2013 alle 07:47

Ricordi degli anni sessanta

.....e poi può capitare, durante una giornata piovosa, di ritrovarti sdraiato sul letto e all'improvviso, come d'incanto, tornare ai tempi passati; a quei momenti dove bastavano - ad esempio - un pallone, un paio di scarpini ed un completo della Lazio a renderti felice. Era all'incirca il 1967.  Mio padre, mi regalò a sorpresa, un pomeriggio eccezionale. Andammo, in un piccolo ma fornitissimo negozio di articoli sportivi a Ponte Milvio, precisamente in via Flaminia Vecchia, prima dell'attuale Bar Mondi. Una volta entrato, in quel posto, venivi attirato dal "profumo" del cuoio dei palloni "antichi", quelli con le "pezze" rettangolari tanto per intenderci. Ricordo, il proprietario; un tipo un po' burbero al quale era meglio non stare a...
Vecchi spalti - 28 Ottobre 2013 alle 09:06

Ricordando

Un immagine per ricordare !   Ciao Vincenzo !
Vecchi spalti - 28 Ottobre 2013 alle 08:49

Ciao Vincenzo

28 ottobre 1979……L’appuntamento era a p.za Bologna alle 9 del  mattino, ci ritrovammo una ventina, i numeri erano quelli in quei tempi, eravamo bambini, l’appuntamento era alle 10,30 davanti la curva nord un appuntamento generale ma contandosi non superavamo la trentina di persone,  ragazzini, oggi adulti che molte volte ritrovo seduti nella Tevere, il solito Taxidriver a darci coraggio, ma erano altri tempi…i cancelli già aprivano i fedelissimi entravano, e noi baldi bambini entrammo, soliti sfottò magari molto più crudi di quelli di oggi, poi  un razzo partito dall’altra parte che attraversava tutto il campo e superò la nostra curva, ci guardavamo un po’ tra di noi, e non facemmo in tempo neanche a parlare che ne arrivò un altro che...
Passione foto - 27 Ottobre 2013 alle 09:17

Aspettando Lazio-Cagliari

30 agosto 1999 La Lazio affronta il Cagliari di lunedì, dopo la vittoria della Supercoppa Europa contro i giganti del Manchester United. Contro i sardi i biancocelesti di fronte a 50.000 spettatori, vinceranno per 2-1.   Questa la SS Lazio che scese in campo quel giorno di fine estate:  Marchegiani, Pancaro, Nesta, Negro, Favalli, Conceicao, Veron ( 58' Simeone ), Almeyda, Nedved ( 79' Lombardo ), Simone Inzaghi ( 69' Andersson ), Salas. All Eriksson In panchina : Ballotta, Fernando Couto, Gottardi, Marcolin.   Le due reti della vittoria furono messe a segno da Veron e da Simone Inzaghi.
Polisportiva S.S. Lazio - 27 Ottobre 2013 alle 09:06

La SS Lazio Pallamano sconfitta di misura

Sconfitta amara per la Lazio nel derby contro il Fondi, partita valevole per la 6° giornata del girone C di Serie A. Finisce 25-24 per i pontini, risultato a loro utile per scavalcare proprio i biancocelesti al secondo posto (Fondi 12 punti, Lazio 11). E’ la prima sconfitta stagionale per le aquile. Partenza veloce del Fondi, bravo a colpire due volte nei primi secondi ed ad amministrare il vantaggio. La Lazio reagisce ma è spesso fermata dalle parate di un super D’Angelis. Il primo tempo si chiude 15-16. Nella ripresa i biancocelesti balzano in avanti trascinati dai gol di Paolone e Di Marcello. Poi negli ultimi dieci minuti il Fondi sfrutta qualche disattenzione difensiva e alcuni minuti giocati in superiorità numerica per portarsi sul 22-25 al 57′. Sembra già finita ma la Lazio ha un...
Passione foto - 26 Ottobre 2013 alle 15:12

Frammenti di storia

Chinaglia e Turone si affrontano in un vecchio Milan vs Lazio. Giorgio diventerà uno dei calciatori più amati dai tifosi Laziali, il difensore rossonero, passerà alla storia per un goal...annulato !
Calcio che passione - 24 Ottobre 2013 alle 08:53

Conosciamo i nostri avversari: Apollon Limassol

Alla fine del 1953, un gruppo di giovani appassionati aveva un sogno e un obiettivo: la fondazione di un'associazione sportiva con finalità nazionali e sportive cercando di promuovere la formazione atletica e le competenze sociali dei suoi giovani componenti. Il 14 aprile 1954 l'assemblea generale di questi membri con in testa il loro leader Christakis Pavlides, propone la fondazione di una associazione atletica denominata " Apollon Limassol ". L'assemblea approva la proposta e quindi,  in questo giorno, nasce l’Apollon. Il primo consiglio di amministrazione del gruppo include : Charalambos Lymbourides ( segretario ) , Andreas Psyllides ( cassiere ), Antonakis Fourlas ( consigliere ), Melis Charalampous ( consigliere ), Andreas Theoharous ( consigliere ), Andreas Aggelopoulos (...
Passione foto - 23 Ottobre 2013 alle 10:00

Gli anni di Fascetti

I tifosi Laziali presenti a Parma
Moviola - 23 Ottobre 2013 alle 09:51

Un allenatore che ha lasciato il segno

Il 23 ottobre del 1938, nasce a Viareggio, Eugenio Fascetti. E’ insieme a Tommaso Maestrelli uno degli allenatori che i tifosi Laziali hanno amato di più negli ultimi anni. Due uomini, all’apparenza così differenti, uno burbero e arcigno, l’altro paziente e solare, ma che invece sono accomunati dalla loro grande umanità, dalla loro schiettezza e dall’amore per il loro lavoro e per i loro tifosi.   Eugenio Fascetti arrivò a Roma nell’estate del 1986. I tifosi Laziali già lo conoscevano, già sapevano del suo valore come tecnico, soli pochi mesi prima infatti mentre era sulla panchina giallorossa del Lecce aveva sconfitto a domicilio la squadra nata dalla fusione e dai colori cangianti, interrompendo in maniera brusca ed imprevista la sua...