Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da www.sodaliziolazio.com.

È neccessario aggiornare il browser.

Tribuna Tevere il Sodalizio - 30 Marzo 2014 alle 20:32

Una protesta che doveva coinvolgere tutti.

  Torno da un pomeriggio assolato primaverile, solito appuntamento con le persone dell’Associazione Sodalizio, un semplice volantino per chiedere anche a chi entrava di dara un “segnale” contro questa gestione. Ho letto e abbiamo letto durante questa settimana pseudo comunicati di pseudo gruppetti che non entravano allo stadio soprattutto in tribuna tevere. La cosa piu’ dolorosa è stata di vederli “entrare” mentre l’Associazione faceva un volantinaggio fuori la tribuna. Sono questi i veri nemici della contestazione, cioè quelle persone che scrivono una cosa e poi ne fanno un'altra, personalmente ho piu’ stima di chi è a fianco della società (almeno è coerente) a chi sbandiera una protesta e...
Tribuna Tevere il Sodalizio - 30 Marzo 2014 alle 20:15

Amare e' Dissentire.

  Bari-Lazio Campionato primavera: È bello svegliarsi in una tiepida giornata primaverile e uscire di casa, sapendo che una volta, una soltanto, il grande amore della tua vita è proprio lì, a pochi passi da te. Ed è cosi che,  nella giornata di sabato 29 marzo 2014,  un manipolo di uomini, alcuni del Sodalizio Apulia, , non ha resistito al richiamo della “fede” ed ha sostenuto i ragazzi di Mr. Inzaghi, senza, però, mai perdere di vista la grande crisi che sta attanagliando  il popolo biancoceleste. Una buona occasione, quindi, per esprimere amore e dissenso. Amore per una passione viscerale, un amore incondizionato che non avrà mai fine, e dissenso verso chi, pur gestendo da dieci anni la S.S. Lazio , preferisce incrinare e annullare i valori...
Tribuna Tevere il Sodalizio - 28 Marzo 2014 alle 11:23

Una protesta che deve coinvolgere tutti

Domenica a chi entra in Tribuna tevere verrà dato questo volantino, bisogna non dividerci in prese di posizioni ma protestare e far protestare anche chi entra ,questa sarà la nostra iniziativa. Grazie
Il regista - 28 Marzo 2014 alle 08:28

Una sciarpa per ricordare

Per commemorare il 25 ° anniversario del disastro, avvenuto il 15 aprile 1989 ad Hillsborough, il Liverpool Football Club ha chiesto ai suoi tifosi, agli enti sportivi e gli appassionati di calcio e di sport di tutto il mondo di donare una sciarpa come simbolo di un’unità mondiale a sostegno delle famiglie delle vittime di Hillsborough. Ogni sciarpa che il LFC riceverà sarà disposta sul terreno verde dello stadio di Anfield, il giorno stesso dell’anniversario di Hillsborough,  quindi martedì 15 aprile, per formare un enorme numero 96. Il LFC  ha invitato qualsiasi tifoso a donare la sua sciarpa, non importa quale club o sport rappresentino, entro martedì 8 aprile 2014. Oltre all’invio della propria sciarpa il LFC ha pregato i tifosi di tutto il mondo di...
Calcio che passione - 28 Marzo 2014 alle 07:53

Il mago ed il gigante

Tiralo ancora più in alto quel pallone Antonio. Lassù, verso il carro di Apollo, così vicino al cielo da sussurrare al Dio del sole di illuminare ancora di più la spiaggia bianca di Muroalto, le sue pietre, i suoi coralli, i tuoi occhi sereni, limpidi come le acque di Recife. Luce che riflette, e spazza via nuvole e sortilegi. Le vedi quelle onde lontane Antonio? Adulte e caparbie. Sono le stesse onde che Vasco da Gama affrontò alleandosi con il vento, allontanandosi dalla sicurezza della costa, per cercare la via per le indie, con la sua caravella chiamata Sao Gabriel, le sue vele spiegate e la sua croce rossa dell’ordine templare gonfia di coraggio. Da Gama riuscì nell’impresa e da allora Lisbona e i portoghesi di tutto il mondo lo amano e lo ricordano. E...
Tribuna Tevere il Sodalizio - 26 Marzo 2014 alle 08:08

Domande

Qualcuno in seno alla Lazio si domanda perchè i tifosi biancocelesti sono così visceralmente attaccati al proprio passato, seppur fatto di alti e bassi. Perchè la nostra SS Lazio è in quella corsa di Giuliano Fiorini sotto la sua Curva, dopo aver segnato una rete che sembrava impossibile contro il Lanerossi Vicenza, è uno stadio che esplode come una bomba, è abbracciare il tuo amico di sempre e uno che neppure conosci, è vedere migliaia di tifosi che impazziscono come te ! Ma loro che ne sanno ? perchè quel giorno chissà dove erano !
Moviola - 23 Marzo 2014 alle 16:41

Aspettando Lazio-Milan

Gennaio 1934, davanti ad un folto pubblico , le cronache dell'epoca lo descrivono come uno dei più numerosi della stagione, la SS Lazio disintegra il Milan con un rotorndo 4-0. I biancocelesti al 17' sono già in vantaggio, Fantoni I avanza e passa a Filò che con un tiro preciso batte l'estremo difensore rossonero Compiani, coperto, ad onor del vero, dai suoi difensori. Al 24' il Milan potrebbe pareggiare ma Sclavi salva da campione su Cresta. I rossoneri tentano ancora di arrivare al pareggio, ma il portiere biancoceleste fa buona guardia. Il primo tempo si chiude con la SS Lazio in vantaggio per 1-0. I tifosi sono soddisfatti ma preoccupati, temono che nella ripresa il Milan possa rendersi ancora pericoloso. Ma invece sarà la SS Lazio la protagonista indiscussa dei secondi...
Polisportiva S.S. Lazio - 23 Marzo 2014 alle 16:13

Troppo Brescia per la SS Lazio Pallanuoto

Difficile prevedere un risultato diverso contro un avversario impegnato a combattere per il vertice e con una Lazio ancora orfana di Pierluigi Formiconi e reduce da un duro lavoro atletico per preparare al meglio il finale di stagione. I biancocelesti perdono, infatti, 17-7 contro il Brescia nella 19^ giornata di A1. Dopo questa sconfitta le aquile restano però in corsa per i playoff. In tal senso, saranno decisive le prossime tre gare: sabato prossimo con il Como, il 5 aprile contro il Florentia in casa, prima di chiudere a Napoli con l’Acquachiara. LA PARTITA – La Lazio, guidata per la seconda volta dall’ottimo Claudio Sebastianutti (impegnato per la momentanea assenza di Formiconi), riesce a tenere la vasca fino a metà del primo quarto (2-2 al 4’). E’ il Brescia a partire subito forte...
Passione foto - 22 Marzo 2014 alle 21:35

SS Lazio vs Torino Calcio

Aldo, vecchio granata,  ci ha girato questa storica foto del Grande Torino impegnato a Roma contro la SS Lazio. Era il 4 gennaio del 1948 e la partita terminò 0-0
Calcio d'angolo - 22 Marzo 2014 alle 12:14

I promessi sposi ...in biancoceleste

Quel ramo della Cassia che volge verso Formello (ho detto Cassia e non Cassia-bis solo perché ancora non esisteva), ai tempi in cui accaddero i fatti che andiamo a raccontare, quel borgo era anche un Centro Sportivo. Per una di quelle stradicciole tornava bel bello dalla passeggiata Don Edoardo che di quelle terre accennate, era curato ed allenatore, recitando a memoria la sua parte e ripassando mentalmente il brogliaccio delle interviste da sostenere. Don Edy (così veniva chiamato) vide una cosa che non si aspettava, due uomini  stavano uno dirimpetto all'altro, uno con le braccia conserte ed un altro seduto sul muretto, vestivano con abiti che non lasciavano dubbio alcuno sulla loro natura, avevano in testa una cuffia ed in mano tenevano un microfono, uno di loro portava anche uno spadone alla...