Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da www.sodaliziolazio.com.

È neccessario aggiornare il browser.

Moviola - 30 Aprile 2014 alle 13:09

Trentasette anni fa

Il 30 aprile del 1977 di fronte a cinquemila tifosi biancocelesti commossi e persi nei ricordi più belli, di quella SS Lazio che incantò l’Italia calcistica con il suo gioco spumeggiante, vincendo il primo scudetto della sua bella e travagliata storia, veniva intitolato a Tommaso Maestrelli il campo d’allenamento di Tor di Quinto e scoperto il busto di bronzo, creato da Frà Martini, a lui dedicato. Con i giocatori biancocelesti guidati dal Presidente Umberto Lenzini, ricordiamo tra gli altri Felice Pulici, Martini, Giordano e Badiani erano presenti anche quelli granata del Toro. Il presidente Pianelli in testa, guidava tutta la delegazione proveniente dalla città piemontese, composta tra l’altro da Paolo Pulici, Zaccarelli, Castellini e Claudio Sala, che non aveva voluto mancare a questa...
Calcio che passione - 30 Aprile 2014 alle 12:20

Ho rubato l'FA Cup

"E' notte fonda. Come un fantasma irrequieto cammino per le strade del centro di Birmingham. Ha smesso di piovere. Nessuna carrozza, nessun ubriacone in giro, nessun rumore. E’ un buon momento per rubare. Mi avvicino sempre di più alla mia meta, e ogni passo sul selciato bagnato cancella le ore e i minuti di attesa. Poi, improvvisamente, ci sono. Davanti a me s’innalza un caseggiato dalla facciata severa, un complesso di arenaria scura. In basso, affacciata sulla strada, proprio di fronte a me, un’inferriata massiccia protegge la vetrina della tentazione. Mi fermo. Un attimo, uno solo. Ho l’impressione che quella coppa d’argento mi guardi con l'espressione sbalordita di chi osserva un deficiente, e si stia preparando a una sfida ormai prossima. Riuscirò nel mio intento? Me...
Cronache anglosassoni - 29 Aprile 2014 alle 07:36

Lanciando pietre per le Highlands

In tutto il mondo è il calcio lo sport con più seguito di tifosi. Se si volesse stipulare una classifica degli sport  più importanti, dopo il calcio, verrebbero da dire il basket, il tennis, il rugby, il cricket, il golf e chi più ne ha più ne metta. Ma, tutti questi sport appena citati, sono per quanto riguarda un discorso globale, non molti (neanche il sottoscritto prima che lo scoprisse) sanno che vi è un luogo in questo mondo molto famoso per le sue caratteristiche naturali, storiche e turistiche situato in Scozia, le Highlands. Le Highlands sono la regione montuosa della Scozia, posta a nord e ad ovest del Regno Unito. Esse sono comunemente descritte come una delle più belle e scenografiche regioni dell'Europa. L'area è per lo più scarsamente popolata,...
Polisportiva S.S. Lazio - 29 Aprile 2014 alle 07:34

Cely Gayardo scatenata, Lazio ai quarti con l'AZ Campione d'Italia

Che sarebbe stata una gara in discesa si sapeva già da mercoledì sera quando la Lazio aveva battuto 15-1 il Castellana Grotte nella gara d’andata. Davanti a tanti tifosi biancocelesti la squadra del tecnico Calabria continua il valzer del gol mettendo a segno altre quindici reti ai danni di un Castellana Grotte impotente. Sette reti di una scatenata Cely Gayardo, poker della connazionale Luciléia e una rete a testa per Guercio, Violi, Siclari e Blanco tornata in campo dopo un lungo stop. Complimenti alla squadra pugliese che sul punteggio di 12 a 0 a dieci minuti dalla fine salvava un gol sulla linea dimostrando agonismo anche a giochi chiusi. Domenica prossima la Lazio affronterà l’andata dei quarti di finale nella delicata trasferta di Chieti con l’Az Gold Campione d’Italia in...
Calcio d'angolo - 28 Aprile 2014 alle 07:58

I Promessi Sposi in biancoceleste, capitolo 4

A questo punto della trista istoria, i lettori si chiederanno ....ma questo Don Lotrigo da dove sorte fuori? L'umile scrivano cercherà di esaudire, per quanto possibile, questa richiesta. Orbene codesto Don Lotrigo nacque in una non ben identificata parte della città chiamata Eterna, fin da bimbetto mise in mostra un carattere irascibile e dittatoriale che contribuiva al fatto di essere sempre scansato dagli altri ragazzini. Da subito apparve chiara la sua indole, mi si passi il termine, sbirresca giacché in classe e fuori il suo maggior diletto era fare la spia. Crescendo si appassionò agli studi di lingue antiche, con scarso successo, dato che cercava di mandare a memoria detti e frasi fatte ma spesso incorreva in errori grossolani, né tantomeno eccelleva nella lingua...
Polisportiva S.S. Lazio - 28 Aprile 2014 alle 07:46

La SS Lazio Rugby 1927 batte i Cavalieri ed e' salva !

Vittoria con bonus e aritmetica certezza di giocare l’Eccellenza anche l’anno prossimo. Questo, in sintesi, è ciò che la Lazio ha portato a casa alla fine della XX giornata della massima serie e dal 34 a 17 rifilato a I Cavalieri Prato, vicecampioni d’Italia in carica. Quattro mete segnate, tutte di pregevole fattura, figlie di un rugby spumeggiante ma allo stesso tempo concreto che, grazie alla contestuale sconfitta di Reggio in casa di Mogliano (59 – 10), regalano alla formazione di De Angelis e Mazzi la salvezza matematica a due giornate dalla chiusura della regular season. Il match dell’Acquacetosa iniziava sotto un sole cocente: durante tutto il primo tempo sembrava estate piena. Le squadre, entrambe alla ricerca di punti preziosi per il proprio finale di stagione, tentavano invano...
Vecchi spalti - 27 Aprile 2014 alle 09:18

Primo striscione dei tifosi Laziali organizzati

  Qualcuno magari avrebbe preferito altri striscioni ...questo è' il primo striscione dei tifosi laziali organizzati con il nome di circoli, grazie a Danilo figlio di Bruno Cotti fondatore dei circoli laziali, l'associazione Sodalizio il 12 maggio esporrà in tribuna questo striscione e' del 1949 ed è il primo striscione dei tifosi laziali organizzati. Lo stemma della coppa Italia e dello scudetto furono cuciti dopo le vittorie del 1958 e del 1974. La storia non si scorda Avanti Laziali!
Vecchi spalti - 24 Aprile 2014 alle 08:22

Una rivalita' inventata ?

Una doverosa premessa è d’obbligo, abbiamo deciso di riproporre i fatti accaduti allo Stadio Flaminio di Roma nel lontano marzo del 1968, esclusivamente per evidenziare la pigrizia di certi siti che ci parlano di un possibile clima infuocato tra tifosi di Lazio e Livorno adducendo una rivalità inesistente, ma che non hanno citato l’episodio che vogliamo riproporvi e per evidenziare che certi spiacevoli fatti accadevano anche prima della nascita dei “famigerati” gruppi Ultras, considerati oggi il solo e unico problema del nostro calcio morente. Ma torniamo a quella domenica del 1968.  C’era stata da poco la famosa battaglia di Valle Giulia in cui gli studenti cercarono di rioccupare la Facoltà di Architettura di Roma. La nostra città stava diventando l’epicentro...
Il regista - 23 Aprile 2014 alle 12:28

Quale sara' il futuro del nostro calcio ?

Tra poco tempo inizieranno i mondiali di calcio in Brasile e tutti saranno pronti a seguire le gesta della nostra nazionale e dei suoi campioni, o presunti tali, che vestiranno la maglia azzurra nei caldi stadi carioca. Ma alcune notizie che sono uscite negli ultimi tempi, ovviamente sottaciute dalla stampa e dai siti specializzati, non ci dipingono un futuro proprio idilliaco per la nostra nazionale  e per tutto il nostro calcio. Rischiamo infatti entro soli dieci anni, grazie al grande aumento del tasso di crescita dei cosiddetti"calciatori-migranti", di vedere le squadre di serie A composte solo da tesserati stranieri e anche la nazionale rischia in un prossimo futuro di essere rappresentata quasi unicamente da "oriundi". Beh pensate alla Lazio dei nostri giorni e già oggi, possiamo contare sulle...
Passione foto - 22 Aprile 2014 alle 12:56

Veterani in tribuna in quel di Firenze

Uno stadio stracolmo ( e si giocava in trasferta ), lo striscione Veterani posizionato in tribuna e la nostra SS Lazio con i suoi campioni che si allena di fronte ai suoi tifosi. Sembrano passati secoli ! Riprendiamoci la nostra SS Lazio !