Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da www.sodaliziolazio.com.

È neccessario aggiornare il browser.

Moviola - 30 Novembre 2016 alle 17:58

Incidenti al derby

Molti i contusi di Roma-Lazio”, riportava un quotidiano sportivo. Oggi rileggendolo, dopo più di sessant’anni, viene subito da pensare a dei furibondi incidenti tra le opposte tifoserie. Bombardati come siamo da norme sempre nuove e incomprensibili che dovrebbero rendere gli stadi più sicuri e da giornalisti sempre pronti a dipingere i tifosi come la sola ed unica causa dei mali dal calcio. Qui però non si parla di tifosi, ma di calciatori. Avete letto bene, si tratta proprio di calciatori. Sembra una cosa così strana, abituati come siamo agli attuali calciatori professionisti, con le loro acconciature americane, le loro modelle senza cuore, la loro ricerca dell’ingaggio migliore, i loro scarpini multicolori in stile natalizio (intonati con i tempi, verrebbe da dire),...
Moviola - 29 Novembre 2016 alle 18:01

La rete da antologia di Vivolo al derby

Pasquale Vivolo fu un grande colpo di mercato della S.S. Lazio. Eravamo negli anni cinquanta.  L’attaccante nato a Bracciano il giorno della Befana del 1928 con la maglia della Juventus ha fatto benissimo: in quattro campionati colleziona sessantasette presenze e mette a segno trentuno reti. Ma non solo, con la squadra bianconera vince due volte il campionato e la Coppa Italia. Il 26 ottobre 1952 arriva anche  la convocazione con la Nazionale e al suo esordio segna il goal del pareggio nella partita contro la Svezia che si disputa a Stoccolma. Nell'estate del 1953, Vivolo arriva alla Lazio, grazie ai settanta milioni che Costantino Tessarolo versa nelle casse della società bianconera. Un acquisto che è un boato che scuote il calcio mercato di quell’anno. Un grande campione arriva a Roma! E i...
Vecchi spalti - 28 Novembre 2016 alle 17:03

La tribuna tanti anni fa

Domenica 7 febbraio del 1937, la S.S. Lazio affronta allo stadio del P.N.F. il Bologna. E' un incontro di cartello, si sfidano due delle migliori realtà del calcio di quegli anni. Questi sono i tifosi biancocelesti che in tribuna seguono con trepidazione le vicende dell'incontro. Un muro compatto.
Calcio d'angolo - 27 Novembre 2016 alle 12:25

Il saluto della Kop a Gerrard

Gerrard, nato Reds nel sobborgo popolare di Huyton, una volta disse: “Io gioco per Jon-Paul”. Jon-Paul era suo cugino, era uno dei 96 corpi morti schiacciati nel disastro dell’Hillsbourough. Una triste storia. Dopo una settimana passata pensando al pomeriggio di sabato, al momento di dire addio alla nostra bandiera in campo. Di solito il mio viaggio verso Anfield, da anni,  è pieno di eccitazione e di attesa per quelle ore da passare con gli amici di una vita, con chi mi ha accompagnato fedelmente nel corso degli anni. E sono stati tanti gli anni. Ma pensavo che sarebbe stata anche l’ultima volta che avrei visto Steven Gerrard giocare. Un giocatore che adora il club e la gente per cui gioca, un ragazzo di qui con la fede per il Liverpool Football Club che fa parte di lui. Come noi,...
Moviola - 25 Novembre 2016 alle 17:47

Trasferte lombarde

Era il 1 maggio, ma sembrava inverno. Cielo coperto e pioggia irlandese. Mancavano solo sette giornate alla conclusione del campionato cadetto. Lottavamo per il ritorno nella massima serie. Il calendario non era certo agevole: dovevamo affrontare ancora molte squadre in lotta per la promozione. Il Milan, il Catania e la Cavese partite difficili. Quel 1 maggio la S.S. Lazio era di scena a Varese contro i biancorossi allenati da Eugenio Fascetti, una squadra che giocava un buon calcio e che si faceva rispettare. Quella domenica di quasi "inverno" un pullman partì da Roma alla volta di Varese. Nella foto Bruno Giordano assiste alla rete di Vincenzo D'Amico mentre sullo sfondo si intravede lo striscione da trasferta degli Eagles.
Il regista - 24 Novembre 2016 alle 19:30

Il calcio ed il tifo di oggi visto da un vecchio tifoso inglese

In questi ultimi giorni la stampa inglese ha riportato un interessante intervista fatta a Drasdo, da anni alla guida dell’associazione di vecchi tifosi del Man Utd,  il M.U. Supporters Trust, che si batte contro gli aspetti controversi del calcio attuale. La prima cosa che a suo parere manca è la reciprocità tra club e tifosi: “E' un tema rilevante che non è essenzialmente motivato esclusivamente dagli aspetti commerciali. Si tratta di un problema legato alla struttura delle società di calcio per come sono ora, considerate imprese come le altre, piuttosto che club di calcio, ma le altre imprese non hanno 'tifosi' (come il calcio). Pertanto non è opportuno utilizzare le stesse modalità di relazione che si usano con i normali clienti. I tifosi...
Moviola - 23 Novembre 2016 alle 13:56

Agevolazioni per i tifosi

... correva la stagione 1932-33
Polisportiva S.S. Lazio - 22 Novembre 2016 alle 08:31

Seconda la S.S. Lazio FootGolf nella decima giornata

Si è giocata la decima giornata del campionato nazionale (AIFG: Associazione Italiana FootGolf). Ancora una volta i colori biancocelesti l’hanno fatta da protagonisti e ancora una volta sono arrivati dei risultati lusinghieri. I vincitori sono stati  Andrea Lappo  -12 dell’ASD Footgolf Vicenza, seguito da Mirko Favero -11 del FootGolf Pordenone e Alessandro Stefanini -9 del FootGolf Motta. Per i nostri colori invece podio e punti importantissimi con Andrea Piscopo (-9), Daniele Sparacca (secondo over 45 con -8) e Alessio Arena (prima categoria giovanissimi con +5). La Lazio Footgolf arriva seconda nella categoria a squadre con Piscopo, Sparacca e Canfora dietro al Footgolf Treviso con Trentin, Pavan, Piovesan, una della squadre migliori nel panorama del FooTGolf italiano. Francesco Alietti...
Moviola - 20 Novembre 2016 alle 22:49

Correva l'anno 1913

...e la S.S. Lazio, dopo una gara combattuta fino alla fine, si imponeva a Napoli. Non conta tanto la vittoria, ma la data. A quei tempi la S.S. Lazio era già una consolidata realtà cittadina, per gli "altri" ci sarebbe ancora stato molto da attendere!
Calcio d'angolo - 19 Novembre 2016 alle 19:38

Un paio di pinte e via allo stadio

Al seguito di una squadra di calcio della non-league, puoi vedere il calcio come dovrebbe essere”, questo dice la gente per le strade di Liverpool dove si sente, sempre di più, parlare dell'ultima squadra presente nella non-league che sta crescendo ad un ritmo rapido: il City of Liverpool FC.  Quando si assiste ad una partita si può capire il perché: infatti si arriva a socializzare con delle persone che sono alla partita per la tua stessa ragione, si può bere un paio di pinte e guardare la partita, il tutto a buon mercato. Vado al maggior numero di partite del City of Liverpool. Più vado, più non vedo l'ora di tornare per la prossima partita. Come molti, ora sto soffrendo della cosiddetta “febbre viola”. Un  freddo...