Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da www.sodaliziolazio.com.

È neccessario aggiornare il browser.

Polisportiva S.S. Lazio - 23 Marzo 2015 alle 07:48

Tre partite: tre vittorie per la Lazio Marines

Terza partita di campionato e terza vittoria per i biancocelesti che a Ferrara soffrono e sprecano molto ma nel finale serrano i ranghi e chiudono la gara perentoriamente. La giornata era cominciata bene con un passaggio in touchdown di Chas Dodd per Lorenzo Latini, che semina avversari e vola in meta per il momentaneo vantaggio. Poi però l'attacco comincia a sbagliare troppo, poca concentrazione ed errori di esecuzione portano i nostri spesso a giocare vicini all'endzone avversaria senza tuttavia più violarla. Ne approfittano i ducali che recuperano palla su un quarto down non convertito sulle 20 laziali e vanno in meta con Perkins schierato per l'occasione come wildcat quarterback. Finalmente i nostri si risvegliano in chiusura di tempo ed Umetelli intercetta il passaggio di Scaglia; pochi giochi...
Vecchi spalti - 22 Marzo 2015 alle 08:56

Ricordi di SS Lazio-Hellas Verona

3 gennaio 1982, di fronte ad uno stadio pieno di tifosi si affrontavano la SS Lazio e l’Hellas Verona. Nella compagine biancocelesti militavano grandi campioni come Felice Pulici e Vincenzo D’Amico ma anche giocatori il cui nome in tanti avranno dimenticato. Maglia biancoceleste e sponsor Tonini. Era il vecchio Stadio Olimpico, quello con i marmi bianchi, il vecchio parterre, ottimo per fare foto e  … giocare a pallone, gli spuntoni sopra il primo boccaporto, il vecchio tabellone e gli striscioni appesi ai pennoni in alto della Curva Nord. Ma non solo, fumogeni colorati, grandi bandiere e coriandoli. Sembra quasi di parlare di antiquariato, di un qualcosa di vecchio e misterioso, come le pietre di Stonehenge, un qualcosa che esiste solo nei ricordi. Replica Watches Poi prendi gli...
Polisportiva S.S. Lazio - 21 Marzo 2015 alle 10:06

Vittoria importantissima in trasferta per la SS Lazio Pallanuoto

Nonostante le assenze e gli infortuni la Lazio Nuoto stringe le maglie e conquista una vittoria fondamentale per la classifica alla terz’ultima di campionato. Vincendo 10 a 7 a Bogliasco, nell’anticipo della 20^ giornata di A1 di pallanuoto, le aquile si distanziano di 9 punti dalla zona salvezza, in attesa della matematica, ma soprattutto si riportano all’ottavo posto con la concreta possibilità di decidere il proprio destino per quel che concerne l’ingresso nei play off. I capitolini superano infatti proprio la formazione di Bettini e agganciano il Como in graduatoria grazie ad un successo arrivato senza l’infortunato Cannella e con Di Rocco sceso in acqua nonostante i punti di sutura al naso. Ottima prova dell’ex Vespa fra i pali mentre top scorer fra i suoi è stato Alessandro...
Fuorigioco - 21 Marzo 2015 alle 09:56

Il frusciare della puntina non ha eta'

Il 18 Aprile è stato il Record Store Day 2015, ovvero la giornata mondiale dedicata ai negozi di dischi. Quelli che resistono, quelli “veri” con gli scaffali pieni di opere d’arte e di polvere, quelli in cui ci trovi idoli, icone della grande musica. Il Record Store Day ha festeggiato la sua ottava edizione con un ambasciatore di eccezione in Dave Grohl, leader dei Foo Fighters ed ex batterista dei Nirvana. Vinile, che passione. Il fascino del 33 giri o del 45 giri sta recuperando appassionati e consensi, anzi potremmo dire che non sia mai tramontato; dal 2008 la vendita dei 33 giri è cresciuta del 22%, arrivando a superare le sei milioni di unità nel 2013, più 2 milioni di pezzi solo nel 2014 e ancora ascesa per i primi mesi del 2015. Come mai i vinili , in barba a qualsiasi...
Tribuna Tevere il Sodalizio - 20 Marzo 2015 alle 13:39

Da oltre un anno senza striscioni e bandiere!

In merito a "ripetuti" appelli di gruppi di amici, gruppi di tifosi che stanno nella tribuna tevere, di colorare quel settore ci teniamo a precisare e puntualizzare: L'ASSOCIAZIONE SODALIZIO E VETERANI DA OLTRE UN ANNO NON ESPONE I PROPRI STRISCIONI PER PROTESTA CONTRO QUESTA "GESTIONE" SOCIETARIA. COME INVECE FIN DAL 2005 L'ASSOCIAZIONE AVEVA COLORATO UN SETTORE "DA SEMPRE" ABBANDONATO, DANDOGLI UN'ASPETTO GRAFICO CHE HA FATTO "SCUOLA" A TUTTE LE TIFOSERIE . NON GIUDICHIAMO CHI VA ALLO STADIO, MA VOGLIAMO SOPRATUTTO UN RISPETTO PER QUELLO CHE HA RAPPRESENTATO E RAPPRESENTA IL NOME DEL SODALIZIO E DEI VETERANI PRIMO GRUPPO IN TRIBUNA TEVERE DAL 1994. SPERIAMO CHE QUESTO MESSAGGIO VENGA LETTO DA TUTTI I TIFOSI LAZIALI E SOPRATUTTO DA CHI GESTISCE SITI CHE DANNO NOTIZIE...
Moviola - 19 Marzo 2015 alle 12:49

"La Bruja" Veron, il padre di Juan Sebastian

Non siamo fatti per piacervi. Anzi non vogliamo piacere a nessuno, nemmeno in Argentina. Ci basta l’amore incondizionato della nostra gente, ci basta il respiro del nostro popolo e della nostra città. E a chi ci critica mostriamo l’albo d’oro e una foto in bianco e nero scattata all’ Old Trafford di Manchester la sera del 16 ottobre 1968 dove Carlos Salvador Bilardo, portato in trionfo da tre compagni di squadra, mostra a petto nudo il pugno chiuso in segno di vittoria al pubblico inglese ammutolito dagli occhi isterici de “La Bruja” Juan Ramon Verón, che con la sua rete in apertura aveva regalato la coppa intercontinentale agli argentini. La strega Verón, il padre di Juan Sebastián Oltre alla maliarda c’è anche un maestro: Osvaldo Juan...
Moviola - 18 Marzo 2015 alle 13:14

Ezio Sclavi, portiere e ... spadaccino biancoceleste

Ezio Sclavi è stato uno dei migliori portieri che hanno indossato, nel corso della nostra centenaria storia, la casacca biancoceleste. Difese la nostra porta nel periodo compreso fra la fine degli anni Venti e la prima metà degli anni Trenta. Erano anni in cui, nel nostro campionato, giocavano grandi portieri, qualche nome su tutti: lo juventino Combi, l’alabardato Blason e l’interista Ceresoli. Arriva nella capitale nella stagione 1923-24 per sostituire Ettore Agazzani, esordisce in campionato con la maglia numero uno biancoceleste il 7 ottobre 1923. Quel giorno la SS Lazio demolisce la Fortitudo con un netto 3-0. Uno dei tanti derby capitolini che i biancocelesti giocarono quella stagione. Rimase nella Capitale fino al 1934, con la sola eccezione della stagione 1925-26 quando...
Vecchi spalti - 16 Marzo 2015 alle 13:58

Le 2 aste biancocelesti

L’uso delle due aste era molto diffuso tra le tifoserie britanniche che da sempre, a differenza di altri modi di tifare, E-efore si è sempre basato sullo spontaneismo. In Italia le 2 aste comunque venivano usate anche se non tanto, si sono sempre preferiti altri articoli per colorare la curva. Gli Eagles’ Supporters sul finire degli anni settanta fecero comparire le prime 2 aste: Lazio is magic, un semplice ES, nella partita contro la Juventus in cui fece la prima apparizione il loro grande striscione.  Nel ’91 per varie cause a Veron,a sponda Hella,s si decise di tifare all’inglese anche se col tempo ne è venuto fuori un mix di tifo che chiamava e chiama in causa sia lo stile inglese che quello italiano. Dal ’91 in poi comunque in Italia si è diffuso nelle curve...
Polisportiva S.S. Lazio - 15 Marzo 2015 alle 19:32

I Marines Lazio battono nettamente i Grizzlies Roma e si confermano Re di Roma.

Un secco 34 a 12 sancisce la superiorità dei bianco-celesti nella partitissima della seconda giornata del campionato di Prima Divisione IFL 2015. La scorsa settimana era toccato ai Briganti subire la gran vena dei laziali, questa settimana il test, sulla carta, si presentava più impegnativo. I Grizzlies appartengono alla "nobiltà " del nostro movimento, avendo vinto tantissimo in terza e seconda divisione, e si presentavano a questo appuntamento forti dell'esperienza acquisita nel vincere partite importanti. I nostri cominciano davvero male, che più male non si può, mangiandosi almeno 3 touchdowns con il ricevitore da solo che non trattiene la palla, e concedendone due, il secondo addirittura su un terzo e venticinque su un gran ricezione del TE blu -arancio Cingolani. E...
Vecchi spalti - 14 Marzo 2015 alle 09:48

Ricordi di Torino-Lazio

Domenica 22 aprile del 1979, la Curva Sud Biancoceleste così accoglieva l'allenatore del Toro Gigi Radice, colpito da un grave incidente. " I tifosi della Lazio sono stati eccezionali. Ci hanno dato animo ad inizio della partita e ci hanno applauditi alla fine. Io li voglio ringraziare perché noi sul campo giocavamo per Radice e loro ci hanno capiti ", le dichiarazioni, a fine partita, di Ferretti che aveva sostituito Radice sulla panchina del Toro Il vecchio gemellaggio con il Toro, veniva così ancora più cementato. www.popwatch.org replica watches www.e-efore.com